Percorso:ANSA.it > Mondo > News

Eseguita la condanna a morte di Teresa Lewis

La 41enne disabile mentale uccisa tramite iniezione letale in Virginia

24 settembre, 22:44
Teresa Lewis
Teresa Lewis
Eseguita la condanna a morte di Teresa Lewis

dell'inviato Marcello Campo

JARRATT, CONTEA DI GREENSVILLE (USA) - Non e' stata un'esecuzione come tante altre. La storia di Teresa Lewis, messa a morte ieri sera in Virginia ha lasciato il segno e oggi trova spazio nei media Usa, sulla grande stampa e in tv. E anche oggi su questa vicenda e' tornato alla carica il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad che s'e' chiesto come mai, ''se accade negli Usa e' accettabile, va tutto bene'', mentre la minaccia della lapidazione di una donna iraniana ''mostra il lato piu' oscuro dell'Iran, dove non si rispettano i diritti delle donne''. Ma al di la' di questa ennesima provocazione, la tragica fine di questa disabile di 41 anni non commuove piu' di tanto l'America, ormai assuefatta alle esecuzioni capitali. Il fatto che sia stata uccisa una donna, la prima dal 2005, e che neanche il ritardo mentale le abbia salvato la vita, ha certo provocato maggiore attenzione. Ma nessuno sdegno, ne' una ripresa delle polemiche contro questa forma di punizione estrema.

Ieri, a protestare fuori dal Greensville Correction Center, c'erano solo una trentina di persone, spesso non persone comuni, ma militanti abolizionisti della pena di morte ormai a pieno servizio. Nel pratone, a mezzo chilometro dalla stanza della morte di Teresa, tra loro c'era una signora di oltre sessant'anni, giunta in treno da New York. ''Sono partita stamattina presto, ho impiegato oltre 8 ore ma oggi dovevo essere qui'', racconta mostrando i suoi cartelli. Capelli bianchi, claudicante, e' un'avvocato penalista in pensione, esperta nella difesa di persone accusate di reati punibili con la pena capitale. Ha gia' manifestato contro la pena di morte, altre 14 volte, in tantissimi Stati. Questa in Virginia e' la sua quarta protesta. Del resto questo e' lo Stato secondo solo al Texas, nella macabra classifica delle esecuzioni.

''Quella di Teresa e' una storia raccapricciante. Una barbarie indegna dell'occidente, del mondo civilizzato a cui tutti noi apparteniamo. La pena di morte e' una vendetta di Stato che non risolve nulla, non allevia nessun dolore. Anzi lo fa aumentare. A un lutto, aggiunge nuovi lutti, quelli dei suoi figli e dei suoi amici'', spiega indignata. Attorno a lei altre persone annuiscono. Nei minuti in cui il boia iniettava la sostanza letale nelle vene di Teresa Lewis, si sono scatenati suonando ogni tipo di campane. Ma sono distanti, tenuti lontani da uno schieramento di guardie armate.

E il loro chiasso, diventa un flebile rumore di fondo, quasi impercettibile dai microfoni delle tante tv che con le loro parabole hanno assediato il carcere sin dalla prima mattina. Sono state loro, le televisioni, con la loro informazione continua, ad aver fatto diventare la vicenda di Teresa un caso nazionale. Per la Cnn era presente Brian Todd, uno degli inviati di punta, volto noto del primo all-news channel. Ma anche Abc, Nbc e Cbs si sono lanciate a capo fitto sulla storia. E stamani di Teresa parla anche la stampa nazionale. Il Wall Street le dedica un titolo in prima pagina. Il Washington Post, sempre in prima, un titolo neutro, a tutta pagina, taglio medio: ''Donna della Virginia, messa a morte per omicidio del 2002''. E nell'attacco, si ricorda che e' la prima donna a essere uccisa dal boia in Virginia dopo quasi un secolo.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni