Percorso:ANSA.it > Mondo > News

Obama ordina pari diritti per pazienti gay negli ospedali

Stessi diritti di visita delle coppie eterosessuali

16 aprile, 20:42

di Cristiano del Riccio

WASHINGTON - Obama e i gay. Voci di omosessualità sulla donna favorita a diventare nuovo giudice della Corte Suprema ed una importante decisione della Casa Bianca sulla libertà di visite dei gay ai partner degenti negli ospedali, hanno riportato in primo piano le spesso esitanti posizioni del presidente Usa in materia di omosessualità. Obama, mantenendo una promessa fatta da candidato, ha ordinato agli ospedali Usa di estendere i privilegi delle visite familiari anche ai partner dei degenti, una misura volta ad impedire che i compagni gay dei malati si vedano negato l'accesso alle visite, come accaduto più volte in passato. L'iniziativa di Obama è stata definita "un enorme passo in avanti" dalle associazioni gay anche se molti hanno osservato che la misura è giunta dopo ben 15 mesi di permanenza di Obama alla Casa Bianca. La misura, indirizzata a tutti gli ospedali che ricevano fondi governativi, mira a evitare la ripetizioni di casi come quello di Janice Langbehn e Lisa Pond. La prima si vide negare l'accesso in un ospedale della Florida alla camera della compagna, che era stata colpita da un aneurisma cerebrale, perché non era una familiare legalmente riconosciuta. Il dramma medico (Lisa morì per l'aneurisma) si sommò a quello burocratico di Janice, compagna per 20 anni di Lisa. "I gay e le lesbiche d'America sono spesso esclusi negli ospedali dalle visite ai partner malati con i quali hanno trascorso decenni di vita familiare - ha affermato Obama nel documento - venendo così privati della possibilità di essere vicini alla persona che amano e di prendere decisioni se i loro partner non possono più farlo". Obama ha telefonato dall'Air Force One a Janice Langbehn per informarla che aveva firmato il memorandum che fa scattare le nuove procedure. La Casa Bianca è stata coinvolta in una insolita disputa dopo che un blog diffuso dalla CBS conteneva la voce che donna favorita ad essere scelta come prossimo giudice della Corte Suprema, la solicitor general (legale principale) del ministero della giustizia Elena Kagan, è una lesbica dichiarata. Il blog, che elogiava Obama per la eventuale scelta coraggiosa di una lesbica per la Corte Suprema, dava per scontato il fatto che la Kagan fosse una lesbica dichiarata. Ma le cose non stanno così e la Casa Bianca ha chiesto alla CBS di cancellare il blog perché riferiva notizie false. La Tv aveva opposto inizialmente resistenza alla richiesta ma quando lo stesso autore del blog, Ben Domenech, correggeva il tiro ammettendo di avere riferito una semplice voce allora la CBS capitolava alla richiesta della Casa Bianca. Funzionari della amministrazione Obama hanno detto che la voce era stata messa in giro per danneggiare la possibile candidatura della Kagan alla Corte Suprema. Resta il fatto del disagio di Obama davanti alle problematiche gay confermato dalla prudenza con cui sta affrontando la questione dei gay in divisa. Anche in questo caso la sua promessa elettorale di eliminare la discriminazione nel trattamento degli omosessuali nelle forze armate sta avanzando a velocità 'glaciale'.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni