Percorso:ANSA.it > Mondo > News

India: morta l'ultima persona che parlava la lingua 'Bo'

Boa Sr, 85 anni, era scampata allo Tsunami 2004. Con lei scompare una lingua di 65 mila anni fa - AUDIO

04 febbraio, 21:29
Boa Sr era l’ultima sopravvissuta della  tribù dei Bo. Alok Das/Survival
Boa Sr era l’ultima sopravvissuta della tribù dei Bo. Alok Das/Survival
India: morta l'ultima persona che parlava la lingua 'Bo'

ASCOLTA L'AUDIO

ROMA - Era rimasta l'unica persona a parlare il "bo", una delle dieci lingue del popolo dei Grandi Andamanesi, i nativi dell'arcipelago delle Andamane, nel Golfo del Bengala. Boa Sr, 85 anni, sopravvissuta anche allo tsunami del 2004, è morta la settimana scorsa, e con lei è morta anche la sua lingua. Boa Sr era la discendente di uno dei più antichi popoli della Terra, da 65.000 anni insediato nelle Isole Andamane, oggi parte dell'India. Quando i britannici colonizzarono le isole, nel 1858, i Grandi Andamanesi erano almeno 5.000. Ora ne sopravvivono solo 52. Boa era una di loro.

"Da quando era rimasta la sola a parlare il bo", ha raccontato il linguista Anvita Abbi che la conosceva da molti anni, "si sentiva molto sola, perché non aveva nessuno con cui conversare. Boa Sr aveva un grande senso dell'umorismo; il suo sorriso e la sua risata fragorosa erano contagiosi". Ai linguisti, le sole persone con cui poteva comunicare, Boa Sr raccontava spesso dello tsunami che seminò la morte nell'Oceano Indiano investendo anche le Andamane. "Eravamo tutti là quando è arrivata la scossa - ricordava - Il più anziano ci ha detto, 'La Terra potrebbe aprirsi, non scappate via e non muovetevi'.

Ecco quello che ci hanno detto gli anziani". Con i linguisti l'ultima sopravvissuta del popolo dei "Bo" parlava anche delle tribù confinanti: in particolare aveva confidato di considerare i Jarawa, che non erano stati decimati, "molto fortunati per il fatto di poter continuare a vivere nella loro foresta, lontano dai coloni che attualmente occupano gran parte delle Isole". Oggi i Grandi Andamanesi sopravvissuti dipendono in gran parte dal governo indiano per il cibo e le case, e fra di loro é molto diffuso l'abuso di alcool. Stephen Corry, Direttore Generale di Survival International, ha spiegato: "i Grandi Andamanesi sono stati prima massacrati, e poi quasi tutti spazzati via da politiche paternalistiche che li hanno condannati a malattie epidemiche e li hanno derubati della loro terra e della loro indipendenza".

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni