Percorso:ANSA.it > In Breve > News

Fece foto a bimbi al mare, non è pedopornografia

Cassazione: restano off limits solo le immagini lascive. Scarcerato un afghano

22 marzo, 19:37
foto archivio
foto archivio
Fece foto a bimbi al mare, non è pedopornografia

ROMA - Scarcerato, dalla Cassazione, un profugo 'antitaliban' afghano di 42 anni accusato di pedopornografia dopo essere stato sorpreso la scorsa estate, sul litorale romano di Ostia, a scattare tredici foto a quattro bambini ritratti di spalle con inquadrature sui sederini. Ad avviso della Suprema Corte, le norme europee - in particolare la decisione quadro 68/2004 che definisce la nozione di pedopornografia - non consentono l'incriminazione, e men che mai l'arresto, di chi si limita a ritrarre dei minori, anche se 'posteriormente', senza che i piccoli siano "coinvolti in una condotta sessualmente esplicita". E proprio alle indicazioni comunitarie sui reati contro l'infanzia si deve attenere il giudice italiano dal momento che le nostre norme - pure quelle riformulate nel 2006 - non contengono una definizione alternativa di pornografia, rispetto a quella stabilita in sede Ue, che sarebbe utile nei casi limite tra lecito e illecito.

"Si puo' anche comprendere - scrive la Cassazione nella sentenza 10981 che ha 'liberato' Khan Ghazni G. - come il comportamento di uno sconosciuto che fotografa insistentemente bambini sulla spiaggia possa destare preoccupazione o allarme nei genitori,indotti a sospettare intenti più o meno malsani". "Ma sino a che questi ipotetici intenti restano tali - spiegano i supremi giudici - non si può incriminare il fotografo per produzione di materiale pedopornografico, con l'aggiunta della carcerazione preventiva". Al massimo - aggiunge l'alta Corte - si può comminare una multa per molestie, ma non configurare "il gravissimo delitto di pedopornografia che richiede essenzialmente esibizioni o materiali rappresentativi connotati da una allusione o un richiamo di tipo sessuale". La stessa Cassazione ha esaminato le foto in questione sottolineando che "i minori sono in posizione assolutamente innocente perché stanno camminando, o sono in piedi su una roccia, o sono chinati per salire su una roccia con l'aiuto delle mani: nessuna esibizione lasciva, quindi, e nessun atteggiamento sessualmente allusivo".

Ha sbagliato, dunque, il gip di Roma che il 29 luglio 2009 aveva messo in prigione Khan Ghazni G. ritenendolo gravemente indiziato di pedopornografia "solo perché - rileva la Cassazione - alcune foto ritraevano i minori 'sul culetto' e il fotografo aveva espressamente richiesto quella posa". Per quei nove mesi di carcere ora l'avvocato Giuseppe Salivetto, difensore dell'afghano, preannuncia richiesta di risarcimento danni da ingiusta detenzione. "Sono completamente in disaccordo" ha commentato il presidente della Commissione per l'Infanzia, Alessandra Mussolini. "Ma quali molestie o carenze, la nostra è una delle normative migliori e più avanzate d'Europa. Semmai - ha aggiunto - c'é stata una 'carenza' nella lettura della legge da parte dei supremi giudici. Con il testo abbiamo voluto colpire ogni tipo di foto o film a contenuto pedopornografico, scambiato anche per telefono o mail".

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni