Percorso:ANSA.it > Economia > News

Ue: peggiora pil Italia 2013, -1,8%. Ripresa nel 2014

Nuovo record disoccupazione, 12,4% nel 2014.

06 novembre, 10:48
Enrico Letta
Enrico Letta
Ue: peggiora pil Italia 2013, -1,8%. Ripresa nel 2014

Peggiorano le stime Ue sul deficit italiano: a maggio Bruxelles prevedeva un 2,9% nel 2013, e oggi sale invece al 3%, mentre il 2,5% che aveva previsto nel 2014 sale al 2,7%. "Dopo i grandi sforzi del 2012 rallenta la correzione di bilancio", scrive la Commissione che "a politiche invariate" prevede nel 2015 un disavanzo al 2,5%.

Nuovo record del debito pubblico italiano, che dal 133% di quest'anno è destinato a toccare quota 134% nel 2014 "anche a causa del pagamento dei debiti della p.a.": è la prospettiva indicata nelle previsioni della Commissione Ue, che vedono una "leggera discesa" al 133,1% solo nel 2015.

Peggiorano le stime Ue sulla crescita Italiana del 2013: dal -1,3% previsto in primavera passa oggi a -1,8%, mentre resta invariata a 0,7% la stima del pil del 2014. "La recessione potrebbe essere al punto di svolta. Dopo una nuova forte contrazione nel 2012-13 l'attività si riprenderà gradualmente nel 2014-15", scrive Bruxelles.

Nuovo picco della disoccupazione in Italia che dal 12,2% di quest'anno salirà al 12,4% nel 2014: è la previsione della Commissione Ue che spiega come sull'occupazione "che continua a scendere pesa la profonda e protratta recessione". Leggero calo nel 2015: 12,1% è la stima per ora.

Rehn: economia svolta ma disoccupazione troppo alta - Ci sono "segnali crescenti che l'economia europea ha raggiunto un punto di svolta" ma "è troppo presto per cantare vittoria" perché "la disoccupazione resta a livelli inaccettabilmente alti". E' l'analisi del vicepresidente della Commissione europea, Olli Rehn, presentando le previsioni economiche d'autunno. "C'è ancora un grande bisogno di consolidamento dei conti in Italia": lo ha detto il commissario agli affari economici."Le previsioni sul deficit comprendono le misure della legge di stabilità" quindi "confido che le autorità italiane assicureranno che qualunque cambiamento dovessero fare alle legge sarà finanziato in modo credibile".

Saccomanni, nuove stime note, non è un dramma - ''La previsione al ribasso della Ue era nota, non è un dramma. Non vedo un fatto nuovo''. Lo ha detto il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, commentando le nuove stime della Commissione Ue. ''Le nostre stime sono basate su un modello econometrico che usa tutti i dati a nostra disposizione. Non tutti sono a disposizione della maggioranza degli analisti. Così siamo giunti alla nostra previsione, se risulterà sbagliata ne prenderemo atto'', ha aggiunto Saccomanni, spiegando che ''lavoriamo'' su variazioni nell'ordine ''dello 0,1 o 0,2%''. Non vedo tutto il dramma che si fa su queste cifre, come se ci fosse chissà quale intento fuorviante'

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni