Percorso:ANSA.it > Economia > News

Pil: -0,2% secondo trimestre

Giovannini, ripresa al via in III e IV trimestre

06 agosto, 18:51
Pil: -0,2% secondo trimestre, ottavo calo consecutivo
Pil: -0,2% secondo trimestre, ottavo calo consecutivo
Pil: -0,2% secondo trimestre

ROMA - Il secondo trimestre del 2013 e' l'ottavo consecutivo in cui si registra un calo del Pil. Lo comunica l'Istat ricordando che un'analoga situazione non si e' mai registrata dall'inizio delle serie storiche, nel primo trimestre 1990.

Nel secondo trimestre 2013 il Pil è diminuito dello 0,2% sul trimestre precedente e del 2% sul secondo trimestre 2012, comunica l'Istat. Si tratta della stima preliminare dell'istituto di statistica, che diffonderà la stima completa il 10 settembre. Il calo congiunturale è la sintesi di diminuzioni in tutti i grandi comparti di attività economica: agricoltura, industria e servizi. Il secondo trimestre 2013 ha avuto una giornata lavorativa in meno del trimestre precedente e lo stesso numero di giornate lavorative del secondo trimestre 2012. L'Istat osserva che ''nello stesso periodo il Pil è aumentato in termini congiunturali dello 0,4% negli Stati Uniti e dello 0,6% nel Regno Unito. In termini tendenziali, si è registrato un aumento dell'1,4% sia negli Stati Uniti sia nel Regno Unito''.

Il calo del Pil già acquisito a metà anno per il 2013 è dell'1,7%, spiega l'Istat. E' quindi già superata la previsione del governo che nelle stime ufficiali prevede un -1,3%.

Tutti in calo i settori di attività economica che contribuiscono al Pil. In particolare, segnala l'Istat, nel secondo semestre dell'anno va giù anche l'agricoltura, insieme a industria e servizi, che viceversa nei trimestri precedenti aveva retto. E' il primo calo per l'agricoltura dal terzo trimestre 2012.

Giovannini, ripresa al via in terzo e quarto trimestre - ''Tutti gli indicatori mostrano come il secondo trimestre dovrebbe avere ancora un segno congiunturale negativo del Pil'' ma ora ''ci sono indicatori di fiducia e ordinativi positivi'' e per ''il terzo e quarto trimestre'' è previsto un ''segno congiunturalmente positivo''. Cosi' il ministro del Lavoro Enrico Giovannini a Radio Anch'io citando ''l'ottimismo aumentato nelle famiglie, la maggiore fiducia degli imprenditori e aumento ordini anche sul mercato interno. La voglia di superare la recessione stia diventando più concreta''.

Pil: Ue, calo previsto, Italia faccia riforme - I dati sul pil ''non sono una sorpresa, sono in linea con le ultime previsioni di primavera di Bruxelles'', e dicono che ''l'Italia ha ancora più bisogno di trovare la strada per la crescita, e per farlo deve mantenere il passo delle riforme economiche'': così un portavoce della Commissione Ue.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni