Percorso:ANSA.it > Economia > News

Stime Ue su Italia: Deficit al 2,9% nel 2013, peggiora disoccupazione

Pil continua a contrarsi, impennata del debito che quest'anno sale a 131,4% e 132,2% nel 2014

04 maggio, 15:47
Operai al lavoro in una catena di montaggio
Operai al lavoro in una catena di montaggio
Stime Ue su Italia: Deficit al 2,9% nel 2013, peggiora disoccupazione

BRUXELLES - Per l'Italia "non ci sono segni di ripresa a breve" e il pil "continua a contrarsi", portandosi a -1,3% per il 2013 e 0,7% nel 2014, "sulla base di persistente incertezza, continua difficoltà di accesso al credito e fiducia di imprese e consumatori ancora negativa". Queste le stime dell'Ue sulla crescita italiana.

Il deficit italiano per il 2013 si ferma al 2,9%, e nel 2014 scende al 2,5%: queste le stime della Commissione Ue che confermano come l'Italia stia sotto la soglia fatidica del 3% e quindi sulla buona strada per chiudere la procedura per disavanzo eccessivo. La stima include il pagamento dei debiti della p.a.

Impennata del debito italiano che sale a 131,4% nel 2013 e a 132,2% nel 2014: la Commissione Ue rivede quindi al rialzo le stime di febbraio che lo davano al 128% per il 2013 e 127% nel 2014. A pesare, per 2,5 punti, e' l'effetto del decreto per la restituzione dei debiti Pa. Solo la Grecia ha un debito piu' alto (175,2% per il 2013).

Peggiora ancora la disoccupazione in Italia. Questa, nelle nuove previsioni della Commissione Ue, raggiungerà quota 11,8% nel 2013 e sfonderà la soglia del 12%, arrivando al 12,2% nel 2014, contro rispettivamente l'11,6% e il 12% stimati a febbraio. Secondo Bruxelles, però, è attesa una "stabilizzazione" il prossimo anno.

"La ripresa dell'attività economica è troppo lenta per ridurre la disoccupazione" che per il 2013 e il 2014 nell'eurozona resta invariata rispetto alle vecchie stime, rispettivamente al 12,2% e 12,1%: lo scrive la Commissione secondo cui "senza riforme, l'alta disoccupazione potrebbe mettere a rischio la coesione sociale".

UE,STOP PROCEDURA DEFICIT ITALIA SOGGETTA A RIFORME - Il deficit sotto 3% "facilita" la chiusura della procedura per l'Italia ma resta "soggetta agli impegni di consolidamento" e "al dettaglio delle riforme" contenute nel programma di stabilità che Bruxelles si aspetta dal governo "nelle prossime settimane", avendo già avuto contatti col ministro Saccomanni.

Con il debito pubblico "così elevato" per l'Italia "é necessario proseguire con il consolidamento dei conti anche dopo l'eventuale uscita dalla procedura per deficit ": lo ha detto il commissario agli affari economici Olli Rehn, spigando che l'Italia deve soprattutto "riprendere competitività e capacità di crescita".

REHN,DUE ANNI IN PIU'A FRANCIA E SPAGNA PER DEFICIT - "E' ragionevole" concedere due anni di tempo in più alla Francia per portare il deficit sotto il 3%. Lo ha affermato il commissario Ue agli affari economici Olli Rehn, confermando anche i due anni in più alla Spagna, per cui è "consigliato" rinviare il taglio del disavanzo dal 2014 al 2016.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni