Percorso:ANSA.it > Economia > News

Luce-gas, rincari 'sospetti' per la Robin tax

'Imprese sembrano rifarsi su utenti'. Emerge dal Rapporto dell'Autorità che segnala quasi 200 casi

11 febbraio, 14:41
Energia: rincari 'sospetti' per Robin tax
Energia: rincari 'sospetti' per Robin tax
Luce-gas, rincari 'sospetti' per la Robin tax

Molte imprese energetiche che pagano la Robin tax sembrano 'rifarsi' sui consumatori, violando la legge. E' quanto emerge dal Rapporto dell'Autorità per l'energia che segnala 199 casi, per un totale di circa 1,6 mld di incremento dei margini 'dovuti all'effetto prezzo e tali da costituire una possibile violazione del divieto di traslazione'. L'Autorità è tenuta per legge a svolgere l'attività di vigilanza in merito alla cosiddetta Robin Tax, vale a dire l'addizionale Ires imposta alle imprese energetiche nel giugno del 2008, che non può essere 'traslata' sui consumatori, e quindi né in bolletta né, per esempio, sulla benzina e il gasolio. La legge vieta infatti esplicitamente alle imprese "di traslare l'onere della maggiorazione d'imposta sui prezzi al consumo" a affida proprio all'Autorità per l'energia elettrica e il gas il compito di vigilare "sulla puntuale osservanza della disposizione". Ebbene, nella Relazione al Parlamento licenziata il 24 gennaio scorso l'Autorità evidenzia un quadro fortemente critico, in cui appare evidente che molte imprese si rifanno proprio sui consumatori. Nel corso dell'attività di vigilanza svolta lo scorso anno sui dati relativi al 2010, infatti, l'Autorità ha 'pizzicato' 199 operatori (sui 476 totali), di cui 105 appartenenti al settore dell'energia elettrica e gas e 94 a quello petrolifero, in cui "é stata riscontrata una variazione positiva del margine di contribuzione semestrale riconducibile, almeno in parte, alla dinamica dei prezzi".

ASSOELETTRICA, ROBIN TAX NON PAGATA DA UTENTI - "Le imprese elettriche non hanno scaricato la Robin tax sui consumatori". Lo afferma il presidente di Assoelettrica, Chicco Testa, secondo cui "prima di gridare al ladro sarebbe opportuno verificare che sia stato davvero commesso il furto". Testa sottolinea inoltre che la tassa "é iniqua e probabilmente incostituzionale". econdo Testa le informazioni circolate "suscitano molte perplessità" e spiega, in tre punti la propria posizione. "Gran parte del settore elettrico - osserva Testa - è sottoposto a regolazione da parte dell'Autorità medesima: le tariffe sono fisse e non esiste possibilità di recuperare in alcun modo la riduzione del margine indotta dalla Robin tax". Il secondo punto "riguarda il fatto che la parte cosiddetta libera del mercato elettrico vede molti operatori versare in condizioni di crescente difficoltà, in conseguenza della crisi economica, da una parte, e dell'esplosione del fotovoltaico, dall'altra, al punto di non realizzare quasi alcun margine". La terza considerazione "attiene al fatto che l'Autorità ha semplicemente confrontato i dati reddituali registrati dalle imprese nel 2010 con quelli del 2007, constatando che i margini di alcune imprese, non certo di tutte, si erano rafforzati, ma effettuando un'analisi soltanto a campione sul diverso andamento dei costi di produzione e dei prezzi finali effettivamente sostenuti dai consumatori". Inoltre, conclude Assoelettrica, "l'Autorità stessa aveva criticato l'aumento della Robin tax perché avrebbe penalizzato un settore già in difficoltà come quello termoelettrico e la sua estensione al settore delle rinnovabili e della trasmissione e distribuzione. Tutto questo, senza considerare che la Robin tax, che impone alle imprese energetiche una ingiustificata supertassa sui margini che certo male si accorda con lo stato di crisi in cui versa il settore, è iniqua e probabilmente incostituzionale. Insomma: prima di gridare al ladro sarebbe opportuno verificare che sia stato davvero commesso il furto".

CODACONS, SU ROBIN TAX DENUNCIA E POI CLASS ACTION - Il Codacons presenterà un esposto alla Procura della Repubblica di Roma sul trasferimento della Robin Tax sui consumatori, così come ipotizzato dall'Autorità per l'energia. Lo annuncia la stessa associazione dei consumatori, che prefigura anche un ricorso alla class action per ottenere i rimborsi, in caso venga accertata la violazione. "Chiederemo alla Procura di aprire una indagine per fare luce sui sospetti dell'Autorità per l'energia - spiega il presidente Carlo Rienzi - e di verificare se vi siano violazioni o illeciti a danno degli utenti. Eventuali maggiori introiti legati alla violazione delle norme vigenti, configurerebbero infatti un ingiusto guadagno per le società energetiche, e un chiaro danno economico per i consumatori. Non solo. Se sarà accertato il trasferimento della Robin tax sulle famiglie attraverso i prezzi, vi saranno i presupposti per una class action promossa dal Codacons e finalizzata a far ottenere agli utenti il rimborso delle maggiori somme pagate, comprensive di interessi legali". Comunque, per Rienzi la denuncia dell'Autorità per l'energia "é assolutamente tardiva, dal momento che l'ente ha tutti i mezzi per accertare con puntualità ingiustificati aumenti a danno dei cittadini".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni