Percorso:ANSA.it > Economia > News

Lagarde: Italia-Spagna, ora situazione migliore

'Fuori dalla crisi solo nel 2014'. Ma secondo il direttore del Fmi 'le elezioni creano terreno instabile'

27 gennaio, 15:15
Christine Lagarde
Christine Lagarde
Lagarde: Italia-Spagna, ora situazione migliore

ROMA -"La situazione di Italia e Spagna è migliore rispetto al 2013 rispetto al 2012: la cassetta degli attrezzi è più forte e anche i governi sono convinti che devono fare progressi strutturali". Lo ha detto il direttore Fmi, Lagarde pur ammettendo che "hanno elezioni a febbraio e questo non crea un terreno stabile". Crescita torna nel 2014.

Per Spagna e Italia "il 2013 sarà un anno di duro lavoro". Lagarde durante un dibattito a Davos ha ricordato che il Fondo prevede per quest'anno ancora un pil negativo con la ripresa dal 2014.

"Tutte le previsioni ci sanno per il 2013 una ripresa fragile e timidà. Lagarde parlando del rischio di rilassamento ha sottolineato che "buone decisioni sono state prese dalle autorità monetarie dell'Eurozona, degli Usa e del Giappone".

Parlando dell'Eurozona, Lagarde ha sottolineato l'aver messo a punto importanti strumenti, che ora sono nella cassetta degli attrezzi. "Questo non significa utilizzare gli strumenti messi sul tavolo, ma continuare nella strada del consolidamento fiscale e potare avanti e riforme srutturali". Gli Usa, secondo il direttore del Fmi, devono portare avanti il piano per il consolidamento fiscale, decidendo quale è il termine per ridurre il deficit, senza movimenti "rapidi o brutali". "Anche il Giappone - ha detto Lagarde - ha preso decisioni giuste. Siamo interessati alle loro decisioni e in particolare alla messa a punto piano per ridurre il debito nel medio termine".

GURRIA,SI AIUTINO PAESI COSTRETTI A NON CHIEDERE AIUTI 
- "Italia e Spagna hanno deciso di non chiedere aiuti". I due paesi "hanno migliorato la posizione anche se ci sono potenziali rischi". Bisognerebbe superare questo "clima" che "politicamente li mette in una situazione difficile". Così "bisognerebbe dire, noi vi supportiamo su quello che voi chiedete". Lo ha affermato il segretario generale dell'Ocse, Angel Gurria durante un dibattito al World Economic Forum. "Non sono d'accordo con te", ha detto subito dopo il direttore generale del Fmi, Christine Lagarde. "La cassetta degli attrezzi - ha detto - non può dipendere dal clima di un momento. Gli interventi vanno discussi insieme e decisi insieme. Dicendo: voi rispettate questo programma e noi vi diamo gli aiuti".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni