Percorso:ANSA.it > Economia > News

Grilli conferma, la ripresa nel 2013

Ministro Economia: 'Nessun elemento per cambiare previsioni'

12 dicembre, 11:14
Confindustria: peggiora Pil 2013, ripresa slitta a 2014
Confindustria: peggiora Pil 2013, ripresa slitta a 2014
Grilli conferma, la ripresa nel 2013

ROMA - Il ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, non modifica le sue aspettative sulla ripresa: ci sarà già l'anno prossimo. E lo slittamento al 2014 previsto da Confindustria? "Gli elementi che abbiamo oggi - dice - non sono belli ma non ci fanno ritenere che ci sarà un ritardo. Non ho elementi per cambiare le nostre previsioni".

"Ancora non c'é una conclusione" nella trattativa Italia-Svizzera sui capitali esportati. Ma "no ad un accordo a tutti i costi. Il nostro interesse è la trasparenza e lo scambio di informazioni". Lo afferma il ministro dell'Economia.

Non si può impedire alle banche di vendere i titoli italiani. Anche con la vigilanza unica europea. Lo spiega Grilli, aggiungendo: "Per quanto spiacevoli siano state le decisioni della Deutsche Bank, non credo che la sorveglianza europea possa influenzare vendite o acquisto di titoli di Stato. Non credo sarà possibile neanche con la vigilanza integrata, fa parte delle decisioni di ogni banca".

 Confindustria migliora la variazione del Pil per il 2012, prevedendo un calo del 2,1% rispetto al precedente -2,4%. Ma peggiora la stima per il 2013, con una contrazione dell'1,1%, dal precedente -0,6%. E sposta cosi' l'inizio del recupero al quarto trimestre 2013 (+0,2%), dal secondo. Nel 2014 e' prevista una ''modesta'' ripresa: +0,6%.

L'Italia è ancora in recessione, "immersa in una profonda contrazione della domanda interna e della produzione". E' quanto afferma il Centro studi di Confindustria nell'ultimo rapporto sugli scenari economici. E "l'orizzonte è ulteriormente offuscato dall'indeterminatezza dell'esito delle prossime scadenze elettorali".

La pressione fiscale "rimarrà prossima ai massimi storici e insostenibilmente elevata, specie quella effettiva: 53,9% del Pil nel 2014 tolto il sommerso dal denominatore".

I consumi delle famiglie cedono il 3,2% quest'anno (il 3,6% pro-capite), "il peggior risultato dal dopoguerra". Lo conferma il Centro studi di Confindustria aggiungendo che la caduta proseguirà nel 2013 (-1,4%), in peggioramento rispetto alla precedente stima (-1%). Per una stabilizzazione dei consumi si dovrà attendere il 2014 (+0,3%); "ma per abitante - dice il Csc - arretrano ancora, tornando poco sopra i valori del 1997".

Le condizioni del mercato del lavoro italiano "restano preoccupanti". Nel terzo trimestre del 2013 saranno 1,5 milioni le Ula (Unità di lavoro equivalenti a tempo pieno) perdute rispetto al picco di fine 2007. Alla metà del 2011 si contano 1,1 milioni di unità in meno, stima Confindustria.

Il tasso di disoccupazione raggiungerà l'11,1% a fine 2012 (10,6% in media d'anno) e salirà al 12,2% a fine 2013 (l'11,8% in media d'anno), contro il 10,7% e il 12,5% rispettivamente attesi nel rapporto di settembre. Per il 2014 il tasso sarà pari al 12,4% in media d'anno, che arriva al 13,6% se si includono le ore di cig utilizzate.

"Ovunque spetta alla politica rompere la cappa dei timori e orientare le aspettative verso una nuova stagione di sviluppo", sottolinea il Centro studi di Confindustria.

"Nonostante la ripresa sia ritardata e lenta, i conti pubblici conseguono di fatto nel 2013 l'obiettivo di pareggio strutturale (-0,2% del Pil al netto del ciclo), grazie al corposo avanzo primario (3,6% del Pil)". Il Csc evidenzia che il deficit effettivo nel 2014 sarà "ancora" all'1,8%, ma il debito pubblico "inizierà a calare: 121,4%, al netto dei contributi ai fondi europei di stabilità e alla Grecia".

SQUINZI, DA ELEZIONI AUSPICO GOVERNO STABILE - Ora "quello che davvero conta è che dalle prossime elezioni esca un governo stabile, capace di governare" e che sia "basato sulla buona politica". E' l'auspicio del presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, a margine del convegno del Centro studi di viale dell'Astronomia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni