Percorso:ANSA.it > Economia > News

Ue, in Italia la ripresa sara' tiepida. Allarme disoccupazione

Bruxelles taglia stime Pil, nel 2012 si contrarrà del 2,3% e nel 2013 dello 0,5%.

08 novembre, 11:10
Una manifestazione di protesta di disoccupati a Napoli (foto d'archivio)
Una manifestazione di protesta di disoccupati a Napoli (foto d'archivio)
Ue, in Italia la ripresa sara' tiepida.  Allarme disoccupazione

BRUXELLES - Allarme di Bruxelles sul quadro economico dell'Italia: dopo la "profonda recessione" del 2012, si vedrà una "ripresa tiepida" nel 2013-2014 a causa di "incertezza e condizioni creditizie difficili". Secondo le previsioni per i 27 paesi dell'Ue rese note oggi dalla Commissione,  l'attività economica riprenderà nella seconda metà del 2013 ma a un "ritmo molto contenuto". 

Il tasso di disoccupazione in Italia, dopo aver raggiunto il 10,6% quest'anno, continuerà a salire raggiungendo picchi record dell'11,5% nel 2013 e dell'11,8% nel 2014. Un trend, questo, dovuto al maggior numero di persone in cerca di lavoro per la crisi e agli effetti della riforma delle pensioni. .

Riviste al ribasso anche le previsioni Ue sulla crescita dell'Italia: quest'anno il pil si contrarrà del 2,3%, nel 2013 dello 0,5% e ritornerà in territorio positivo con +0,8% solo nel 2014, assumendo che le politiche restino invariate. Il governo ha previsto -2,4% per il 2012, -0,2% nel 2013 e +1,1% nel 2014. E, questo tasso di crescita "rallentato" dell'Italia, rappresenta una preoccupazione per la Commissione Europea, come ha detto il commissario europeo per gli Affari economici e monetari Olli Rehn. Il quale ha sottolineato l'importanza che l'Italia "prosegua lo sforzo di consolidamento di bilancio al di là del 2013".

La Ue e la zona euro dovranno aspettare fino al 2014 per una "più forte e anche meglio distribuita espansione" economica. E' quanto prevede la Commissione Ue per la quale il Pil 2014 della Ue-27 salirà a +1,6% e quello della zona dell'euro a +1,4%. "Frutto" delle riforme strutturali e delle politiche fatte.

L'Italia raggiungerà una posizione "vicino al pareggio" strutturale nel 2013, ma a politiche invariate devierà già nel 2014. Secondo le stime Ue, l'avanzo primario supererà il 5% nel 2013 e si stabilizzerà al 3,7% nel 2014. Il consolidamento fiscale potrebbe continuare quindi per l'Ue 'solo fino al 2013'.

Le previsioni Ue sono negative anche  sul debito italiano, che quest'anno schizza al 126,5%, aumenterà ancora al 127,6% nel 2013 e ricomincerà a scendere lentamente nel 2014 al 126,5%. Il governo ha previsto un rapporto debito/pil rispettivamente del 126,4% nel 2012, del 127,1% nel 2013 e del 125,1% nel 2014.

Bruxelles, comunque, ha rivisto al ribasso anche le previsioni della crescita del Pil dell'Eurozona a  -0,4% nel 2012 contro lo -0,3% di maggio, lasciando invariata la stima per il 2013 a +0,1%. Più forte il ribasso per le previsioni della Ue-27: -0,3% nel 2012 (era 0,0%) e +0,4% nel 2013 contro il +1,3% previsto a primavera

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni