Percorso:ANSA.it > Economia > News

Squinzi: 'Parole fraintese, ma spread non e' colpa mia'

Leader Confindustria replica a Monti: 'Nessun asse con la Cgil'

12 luglio, 13:04
Il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi
Il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi
Squinzi:  'Parole fraintese, ma spread non e' colpa mia'

ROMA, 12 LUG - Il prodotto interno lordo dell'Italia "nella migliore delle ipotesi calerà nel 2012 del 2,4%, in effetti, probabilmente, sarà anche qualcosa di più, perché nella seconda parte dell'anno faccio fatica a vedere miglioramenti". Lo dice il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi al Forum annuale Comitato Leonardo.

 

 

Le critiche, la replica e l'intervento chiarificatore. Dopo due giorni di polemiche a distanza, a suon di dichiarazioni di fuoco (scatenate dal rischio di "macelleria sociale" e accompagnate dal voto di insufficienza), oggi il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, torna a parlare del rapporto con il governo Monti e getta acqua. Premette che le sue frasi sono state fraintese perché "decontestualizzate", "estrapolate" dal discorso complessivo di sabato a Serravalle Pistoiese, nel faccia a faccia con il leader della Cgil, Susanna Camusso, e utilizzate "strumentalmente". Esprime "apprezzamento" per l'azione messa in campo dall'esecutivo e dal Professore, che "ci hanno ridato credibilità internazionale", pur non nascondendo però che "c'é ancora tanto da fare", ma non accetta l'accusa di danneggiare l'Italia ed anche le imprese e di far muovere lo spread. "Non sono le mie dichiarazioni a far salire o scendere lo spread. Purtroppo sono le condizioni dei mercati, i nodi del Paese", afferma Squinzi rispondendo direttamente alle affermazioni del premier. E sul rapporto con la Cgil nega che vi sia un "asse", parla di "dialogo". Il numero uno di viale dell'Astronomia interviene all'assemblea degli industriali di Lucca. Innanzitutto considerando le critiche ingenerose.

"Non me le aspettavo. Sono polemiche basate su frasi decontestualizzate dal discorso generale in cui il senso era diverso", dice "confermando" tuttavia il "contesto generale". Ripete che sulla spending review "siamo stati i primi a sostenere la necessità di fare quanto proposto dal governo": è "il passo nella direzione giusta". "Abbiamo apprezzato il decreto sviluppo anche se c'é ancora qualche mancanza", come sulla ricerca; "dal primo momento, abbiamo accettato e apprezzato la riforma delle pensioni che per le imprese è sicuramente onerosa". E sulla riforma del lavoro che invece "non abbiamo apprezzato fino in fondo" tende la mano assicurando la collaborazione e cogliendo l'assist del ministro Elsa Fornero. "Non voglio polemiche", afferma Fornero parlando in mattinata da Ivrea: "Il Governo deve collaborare con le imprese. E noi siamo qui per provarci". "Siamo qui per collaborare con il governo e introdurre correttivi di miglioramento", risponde Squinzi. Anche parlando della Cgil, il presidente di Confindustria tiene a sottolineare che "non è in atto un asse" ma di essere "uomo di dialogo": "Siamo pronti a parlare con tutti e a trovare delle soluzioni con tutti. Siamo sulla stessa barca e dobbiamo remare nella stessa direzione". Insomma, dice, "noi apprezziamo quello che questo governo sta facendo. Sicuramente. Anche se c'é ancora tanto da fare". Ma la polemica, intanto, in questi giorni ha coinvolto anche gran parte del mondo politico, oltre che imprenditoriale, tra difensori e non. E' stato "mal interpretato" oppure il suo è stato "un errore di comunicazione", è la convinzione del leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini. Mentre il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, preferisce starne fuori e "stare al concreto". Il capogruppo del Pdl al Senato, Maurizio Gasparri, chiede invece "sobrietà". Mentre, in serata, il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, accoglie con favore che si sia "corretto: probabilmente il suo messaggio è stato enfatizzato, strumentalizzato eccessivamente". (

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni