Percorso:ANSA.it > Economia > News

Camusso, rigore non basta serve patrimoniale

No a spending review se somma tagli per fare cassa

03 luglio, 08:38
Camusso
Camusso
Camusso, rigore non basta serve patrimoniale

ROMA  - "Non si può insistere sulla impossibile logica del rigore e del solo controllo del debito" perché così "si amplifica la recessione". E' il pensiero del leader della Cgil, Susanna Camusso, secondo la quale "bisogna cambiare politica" con "una vera redistribuzione fiscale attraverso una patrimoniale che non è una bestemmia". E poi, come spiega in un'intervista alla Stampa, "non riducendo il perimetro dello Stato ma valorizzando beni (non le aziende pubbliche e le municipalizzate) alienabili; mettendo in moto investimenti in grandi imprese; guardando verso il futuro con le reti digitali, l'innovazione, la chimica verde". All'incontro con il governo sulla spending review, Camusso ribadirà anche che "i lavoratori hanno già pagato abbastanza" e che "bisogna cercare altrove le risorse". E "il conto va fatto pagare a qualcun altro", anche perché adesso "la vera priorità è creare lavoro" e "ripartire da un piano del lavoro mirato sui giovani, senza il quale il Paese non uscirà da questa crisi". Per la Cgil "la spending review in sé è utile" ma vanno lasciate "fuori scuola e sanità " e non deve essere "una somma di tagli lineari" per "fare immediatamente cassa". Si dovrebbe invece partire dal taglio "delle consulenze che valgono 1,5 miliardi" l'anno o eliminando "le 3.000 società che servono solo alla politica". Peraltro, aggiunge Camusso a proposito delle ipotesi di deroghe per consentire l'uscita nel pubblico impiego, "la riforma previdenziale così non regge, pian piano se ne accorge anche il governo" ma "non facciamo nuovi errori e nuove ingiustizie, non creiamo privilegiati e penalizzati con deroghe grandi e piccole. Qualcuno ha detto 'torniamo alle quote previdenziali'. Potrebbe essere un'idea interessante". In ogni caso, "non nascondo il timore che il governo voglia ancora comunicarci decisioni già prese, e decisioni sbagliate. Se così fosse non potremmo che decidere come reagire".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni