Percorso:ANSA.it > Economia > News

Monte Paschi Siena chiude 400 filiali Taglio di 4.600 posti

Piano industriale prevede anche incorporazione controllate. Utile netto 630 milioni per il 2015

27 giugno, 18:29
Una filiale della banca dei Monte dei Paschi di Siena in una foto di archivio
Una filiale della banca dei Monte dei Paschi di Siena in una foto di archivio
Monte Paschi Siena chiude 400 filiali Taglio di 4.600 posti

MILANO - Il piano industriale di Mps prevede la "completa razionalizzazione dell'assetto del gruppo con incorporazione delle controllate e chiusura di 400 filiali" entro il 2015. Lo si legge in una nota diffusa da Rocca Salimbeni.

La chiusura delle 400 filiali fa parte di un programma di riduzione di costi e di ricerca di efficienza da attuare, scrive la banca, "in un percorso socialmente sostenibile". Nell'arco del piano è prevista una riduzione di 4.600 posti di lavoro come conseguenza della cessione di asset (1.200 dipendenti), di razionalizzazione del gruppo e di esternalizzazione delle attività di back-office (2.300 dipendenti), oltre ai processi di esodo per coloro che hanno maturato il diritto alla pensione. Il programma di tagli prevede una "riduzione della base dei costi del 16%" tra il 2012 e il 2015 e "l'esternalizzazione del back-office preservando i livelli occupazionali del personale coinvolto". Mps punta anche sulla razionalizzazione dell'assetto del gruppo con la cessione di Consum.it e Leasing e la creazione di un'unica rete commerciale, attraverso la cessione di Biverbanca e l'incorporazione di Banca Antonveneta. Previste anche azioni sul fronte dei dirigenti con una sforbiciata di 100 unità, pari al 20% del totale, e il taglio "one-off" del 5% della retribuzione per 12 mesi.

PROFUMO, IN 2015 RIMBORSO DI FATTO AIUTO STATO - Il nuovo piano al 2015 di Mps porterà la banca a "rimborsare di fatto l'intervento pubblico di patrimonializzazione" per massimi 3,9 miliardi di euro. Lo afferma il presidente del gruppo Alessandro Profumo presentando il nuovo piano industriale. Nella presentazione del piano si ipotizza un residuo dei Tremonti bond di 475 milioni nel 2015.

AL VIA PIANO INDUSTRIALE, UTILE NETTO 630 MLN IN 2015 - Il Cda di Mps ha approvato il Piano Industriale 2012-2015, che prevede un utile netto consolidato di 630 milioni di euro a fine periodo. Lo si legge in una nota secondo la quale è prevista una riduzione dei costi operativi di 565 milioni di euro, con una variazione annua negativa del 4,3%.

Il nuovo piano industriale è caratterizzato - secondo la nota diffusa da Montepaschi - da una "discontinuità che porterà un significativo rafforzamento patrimoniale, una politica rigorosa a tutela dell'asset quality, un equilibrio strutturale e nessuna dipendenza dalla Banca Centrale Europea (Eba)". Sotto il profilo patrimoniale, il Core Tier 1 secondo i criteri dell'Eba al 30 giugno ed il rapporto Common equity Tier 1 secondo Basilea 3 al 2015 è previsto all'8,07% (8,05% nel 2013) attraverso i Tremonti Bond e l'annunciato aumento di capitale fino a 1 miliardo di euro. Quanto alla liquidità, il piano prevede un rapporto totale impieghi/depositi all'88,4% (110% il rapporto commerciale) nel 2015 con un Nsfr (Net stable funding ratio, rapporto di resistenza strutturale) al 101% già nel 2012. Il piano prevede inoltre un costo del credito di 77 punti base a fine periodo, un rapporto costi/margine di intermediazione al 58,5% ed un risultato operativo netto superiore a 1,3 miliardi di euro, con un tasso di crescita annuo del 26,2% ed una redditività operativa (rote) al 7%.

MPS: CEDE 60% BIVERBANCA A CARIASTI PER 203 MLN - Il Cda di Mps ha deliberato di accettare l'offerta vincolante di CariAsti per rilevare il 60,42% di Biverbanca (Cassa di Risparmio di Biella e Vercelli), oggi nelle mani di Rocca Salimbeni, ad un prezzo di 203 milioni di euro. Lo si legge in una nota.

MPS: AL VIA PROCEDURE TREMONTI BOND E TEST SU AVVIAMENTO - Il Cda di Mps ha avviato le procedure necessarie ad ottenere entro l'anno 3,4 mld di liquidità tramite i Tremonti Bond. Lo si legge in una nota secondo la quale è stato avviato anche il test di svalutazione (impairment test) sull'avviamento al 30 giugno scorso, che "potrebbe comportare una svalutazione materiale degli avviamenti iscritti a bilancio". Il Cda ha poi convocato l'assemblea straordinaria per la delega per un aumento di capitale fino a 1 miliardo entro 5 anni.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni