Percorso:ANSA.it > Economia > News

Fiat a reintegrati: 'Restate a casa'

Contro Corte appello che ha ordinato reintegro tre operai

26 febbraio, 14:21
Licenziamenti Melfi, accolto ricorso Fiom
Licenziamenti Melfi, accolto ricorso Fiom
Fiat a reintegrati: 'Restate a casa'

La Fiat "non intende avvalersi delle prestazioni lavorative" dei tre operai di Melfi reintegrati in base alla sentenza dalla Corte di appello di Potenza, accogliendo il ricorso della Fiom. L"azienda ha inviato un telegramma ai tre operai: lo ha reso noto all'ANSA uno degli avvocati della Fiom, Lina Grosso. Il legale ha inoltre spiegato che "sarà fatto di tutto per riportare al lavoro i tre operai, anche agendo in sede penale, perché la Fiat come al solito non rispetta la sentenze". I tre operai - secondo quanto si è appreso - percepiranno regolarmente gli stipendi maturati fino a questo momento e quelli successivi alla sentenza di ieri. In particolare, per quelli maturati sarà corrisposta loro la differenza tra il sussidio di disoccupazione e il salario dovuto.

FIAT VA IN CASSAZIONE di Amalia Angotti - Devono tornare in fabbrica i tre operai dello stabilimento di Melfi, licenziati dalla Fiat nell'estate del 2010 con l'accusa di aver bloccato un carrello durante uno sciopero interno. La Corte di appello di Potenza accoglie il ricorso della Fiom e ordina il reintegro di Giovanni Barozzino, Antonio Lamorte e Marco Pignatelli. Il Lingotto non commenta la sentenza, ma la partita non si chiude qui: sarà la Cassazione, alla quale presenteranno ricorso i legali Fiat, a pronunciarsi sulla vicenda. In ogni caso l'azienda ci tiene a dire che "considera inaccettabili comportamenti come quelli dei tre lavoratori", e quindi "proseguirà le azioni per impedire che simili condotte si ripetano".

"Valuteremo insieme a loro se richiedere i danni morali alla Fiat", commenta il leader della Fiom, Maurizio Landini, soddisfatto per la sentenza che interessa due suoi delegati. "Non abbiamo mai voluto le prime pagine dei giornali, ora vogliamo solo ritornare alla normalità, al nostro posto di lavoro", commenta uno dei tre operai, Barozzino. Dopo i licenziamenti, nel primo provvedimento, il giudice aveva già ordinato il reintegro dei lavoratori, ma la Fiat non li ha mai riammessi al lavoro: ha solo concesso ai due delegati di accedere alle salette sindacali in fabbrica. Questa volta, però, la situazione è diversa, perché nelle fabbriche Fiat, in base al nuovo contratto, la Fiom non ha più accesso alle sale sindacali. Per il segretario confederale della Cgil, Vincenzo Scudiere, "é una sentenza che, oltre a fare giustizia nei confronti di licenziamenti assurdi, dimostra come la Fiat abbia i suoi torti e non sia infallibile nelle decisioni", Rocco Palombella, segretario generale Uilm, parla di "sconfitta della Fiom".

Nel mondo politico è inevitabile il richiamo alla questione articolo 18: per Anna Finocchiaro, presidente del gruppo Pd, "quello che è avvenuto a Melfi dimostra che le norme antidiscriminatorie a tutela del posto di lavoro servono", mentre per l'ex ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, la vicenda "ripropone manifestamente l'esigenza di una diversa regolazione delle sanzioni conseguenti al mancato riconoscimento della giusta causa in sede giudiziale". Il responsabile Economia del Pd, Stefano Fassina, chiede alla Fiat di rispettare la decisione del giudice, mentre il presidente dell'IdV, Antonio Di Pietro, parla di "sentenza clamorosa" e annuncia la partecipazione alla manifestazione della Fiom.

 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni