Percorso:ANSA.it > Economia > News

Cipe: 2 mld per alta velocita', 1,2 mld a Mose e Anas

Ministero Sviluppo confermera' 4,8 mld per opere strategiche

06 dicembre, 20:45
Il ministro Passera
Il ministro Passera
Cipe: 2 mld per alta velocita', 1,2 mld a Mose e Anas

ROMA - Oltre due miliardi e mezzo di euro per opere infrastrutturali strategiche in corso, 600 milioni all'Anas per nuove opere stradali, e 123 milioni per interventi medio-piccoli nel Mezzogiorno. Sono le principali risorse assegnate oggi dal primo Cipe del Governo Monti. Il presidente del consiglio aveva annunciato ieri lo sblocco di 5,2 miliardi di euro di interventi: una cifra che viene di fatto superata. Si arriva infatti a 5,5 miliardi, sommando i 4,8 miliardi confermati dal Ministero dello Sviluppo economico per il programma infrastrutture strategiche con le altre decisioni prese oggi e che non rientrano in questo programma (598 milioni per l'Anas e 123 milioni per interventi medio-piccoli nel Mezzogiorno).

Nell'ambito del Programma per le infrastrutture strategiche, il Comitato per la programmazione economica, preso atto del fatto che il Ministero guidato da Corrado Passera "intende confermare" un importo complessivo pari a circa 4,8 miliardi di euro per la realizzazione delle opere ricomprese nel Programma delle infrastrutture strategiche, ha intanto assegnato oltre due miliardi e mezzo: 919,05 milioni per il secondo lotto della linea ad alta velocità/capacità Treviglio-Brescia; 1,1 miliardi per il secondo lotto della linea ad alta velocità/capacità Milano-Genova (Terzo valico); 600 milioni per la nona tranche del Mose. Il Cipe ha anche approvato l'assegnazione di 598 milioni di euro per il contratto di programma Anas 2010-11.

Denaro che, ha precisato all'Ansa il presidente dell'Anas Piero Ciucci, andranno a "finanziare il programma di manutenzione straordinaria con interventi importanti per la sicurezza stradale. In molti casi - ha aggiunto - si tratta di opere già in corso e per questo avevamo bisogno di queste risorse per completarle". Per quanto riguarda invece il contratto di programma di Rfi, il Comitato ha "esaminato lo schema di aggiornamento 2010 e 2011 del contratto di programma 2007-11 fra il Ministero delle infrastrutture e Rfi". Tra le altre decisioni in materia di infrastrutture c'é poi l'assegnazione di 123,3 milioni, oltre all'utilizzo di economie di gara per 37,5 milioni, per interventi infrastrutturali medio-piccoli nel Mezzogiorno. Infine, per il Fondo per lo sviluppo e la coesione, il Cipe ha "preso atto della proposta del Ministro dello sviluppo economico, infrastrutture e trasporti dell'assegnazione di 440 milioni di euro a valere sul Fondo".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni