Percorso:ANSA.it > Economia > News

Crisi, Tremonti: 'Italia meglio di altri Paesi'

'Dobbiamo fare di piu' e lo vogliamo fare'

15 aprile, 22:28
Tremonti
Tremonti
Crisi, Tremonti: 'Italia meglio di altri Paesi'

WASHINGTON - L'Italia regge il confronto con gli altri Paesi, anzi, è messa meglio di molti suoi competitor: poco spazio dunque a "pasticcioni, pessimisti e polemisti", perché il Paese e i suoi cittadini sono molto più seri di quanto alcuni vogliano far pensare. Certo i problemi ci sono, bisogna fare di più, ma il governo lo sta già facendo e comunque anche gli altri dovranno fare la loro parte, nessuno escluso, tanto meno gli industriali. Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti si concede una pausa nei lavori di G20 e Fondo Monetario Internazionale a Washington per fare il punto sulla situazione del nostro paese, anche alla luce delle impressioni ricavate nel consesso dei partner internazionali. In una giornata che lo ha visto anche in cattedra per tenere una lezione su globalizzazione ed economia agli studenti della Georgetown University, Tremonti ha voluto riconoscere all'Italia e agli italiani i loro meriti, soprattutto quando ci si rapporta agli altri.

Quando si leva lo sguardo dal panorama tutto nazionale e ci si fa il confronto con i partner, ha detto, "l'Italia viene fuori piuttosto bene. Certo abbiamo dei problemi e lo sappiamo, ma altri li hanno più grandi di noi e questo è merito dell'Italia e degli italiani che sono un popolo molto più serio di tutti i polemisti e i pasticcioni che girano anche da noi". Il ministro riconosce tuttavia che "dobbiamo fare molto di più, lo stiamo facendo e lo vogliamo fare". Molte cose, comunque sono state fatte e anche dagli altri a Washington, ha assicurato, ci viene riconosciuto il fatto che "possiamo andare avanti con serietà e tranquillità". Il paese a suo parere ha scampato un pericolo: "avremmo potuto essere in una situazione molto diversa e peggiore", ma "l'Italia e gli italiani hanno fatto bene e con altri chiaccheroni e pasticcioni saremmo potuti finire male". I dati sulla nostra congiuntura, dunque, "non sono affatto negativi" e questo vale anche per i numeri sull'occupazione e sulla produzione industriale. Fronte, quest'ultimo, sul quale il ministro richiama anche gli imprenditori alle loro responsabilità. "Certo bisogna fare di più" afferma infatti Tremonti, ma "la produzione industriale dipende anche dagli industriali.

Tremonti sembra piuttosto tranquillo anche riguardo alle prospettive dei paesi europei e alle minacce derivanti dalla crisi dei debiti sovrani. Nei paesi periferici della zona euro ci sono dei problemi, ammette infatti, ma "l'impressione è che le emissioni di bond in Europa siano viste come un insieme e che il blocco dell'Europa tenga e che il rischio di contagio verso l'area del centro sembra che non ci sia". "Per ridurre il debito - torna comunque a ricordare - hai due strade: ridurre la spesa pubblica e crescere di più. Ma occorre ridurre la spesa. Se pensi di alzare le tasse sei in corsia di sorpasso dalla parte sbagliata".

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni