Percorso:ANSA.it > Economia > News

Finanziaria, ok dal CdM Tremonti: ora lo sviluppo

15 ottobre, 11:31
Giulio Tremonti
Giulio Tremonti
Finanziaria, ok dal CdM Tremonti: ora lo sviluppo

di Francesco Carbone

ROMA - Via libera ''all'unanimita''' da un Consiglio dei ministri lampo (appena mezz'ora) alla Finanziaria tabellare del ministro dell'Economia Giulio Tremonti. Anche se alla fine, nonostante l'unanimita invocata, il ministro dell'Agricoltura Giancarlo Galan sbotta: ''e' una tragedia''. E 'freddo' e' anche il commento del collega alla Cultura Sandro Bondi, ''non sono andato al Cdm perche' ero impegnato''.

Anche l'opposizione protesta: il provvedimento non vale, non abbiamo ancora votato il Dfp. Arriva comunque l'ok alla nuova 'Legge di Stabilita'' che da quest'anno manda in pensione la vecchia Finanziaria. E' stata ''una discussione responsabile'' - dice Tremonti - che ha visto ''la massima condivisione'' da parte dei ministri. Cosi' il Ddl viaggia verso il Parlamento con richiesta di fiducia gia' accordata. Per il titolare del Tesoro la nuova legge e' solo un passaggio tecnico, ma ora si apre una 'fase2', quella dello sviluppo. Che e' poi il tema richiesto a gran voce da sindacati, imprenditori e ''fondazioni'' varie.

Due i provvedimenti in arrivo: il decreto di fine anno (il cosiddetto 'milleproroghe') e il documento ufficiale che sara' presentato dall'Italia e discusso a Bruxelles. La nuova fase passa anche attraverso la riforma del fisco. Il primo tavolo per la riforma fiscale (a partire dalla razionalizzazione delle agevolazioni) e' fissato - dice Tremonti - per mercoledi' prossimo. La strada per il taglio delle tasse e' stretta.

Cosi' l'attenzione - lascia trasparire il ministro - sara' concentrata soprattutto su una rimodulazione delle agevolazioni: ci sono ''242 regimi di esenzione ed agevolazioni, questo vuol dire che l'eccezione e' la regola''. Ma oggi e' il giorno della nuova Finanziaria. Il via libera del governo - dice Tremonti - arriva dunque all'unanimita' e il ministro nega che ci siano state frizioni per ulteriori tagli ai budget dei ministeri. Con in testa Maria Stella Gelmini che ha visto slittare la sua riforma dell'Universita' per mancanza di fondi. Situazione che si sarebbe pero' risolta, almeno per oggi, con una serie di contatti telefonici, un incontro nella serata di ieri (con Gelmini, Sacconi e Letta) e con la mediazione del Sottosegretario alla Presidenza, Gianni Letta.

A sostegno di Tremonti interviene anche il collega del Carroccio Umberto Bossi che lo definisce come ''von Bismarck, il cancelliere di ferro'' e alcuni ministri, come Roberto Maroni, spiegano che non ci sono stati ulteriori tagli ai loro dicasteri. Ma i timori del taglio in alcuni restano. Tanto che Galan, sbotta: ''non ci sono soldi. E' una tragedia''. E Bondi spiega gelido di non aver partecipato. L'opposizione parte all'attacco: contesta la scelta della

fiducia
, non crede alla 'fase 2' dello sviluppo e soprattutto - dice la presidente dei senatori del Pd, Anna Finocchiaro - la manovra varata non ha valore visto che il Senato non ha ancora votato il Dfp. Il capogruppo del Pdl a Montecitorio, Fabrizio Cicchitto spiega invece: la
fiducia
e' solo un'ipotesi. Comunque, alla fine del Cdm, Palazzo Chigi spiega che per la maggior parte gli effetti del decreto di luglio sono gia' realizzati (con un effetto sul 2011 di 11,6 miliardi di minori spese). Rispetto alla manovra estiva non cambiano gli indicatori macro che hanno valore in Europa: non il deficit, non il fabbisogno. Ci sono pero' 'rimodulazioni' tra le tabelle del Ddl, che hanno un impatto sul saldo netto da finanziare di 1 miliardo per l'anno prossimo, 3 miliardi per il 2012 e 9,5 per il 2013 (in tutto 13). La copertura e' prevista con il maggior ricorso al mercato. Tornando allo sviluppo il ministro annuncia invece una nuova fase che nelle sue intenzioni prende il via dal rilancio del progetto del nucleare, passando per la riforma della pubblica amministrazione, un piano di rilancio per il Mezzogiorno e infine la riforma del fisco a partire non dal taglio del carico fiscale, ma dalla semplificazione delle attuali, troppe, agevolazioni. ''Finita la legge di stabilita' - spiega - lanciamo la politica dello sviluppo. Da oggi possiamo formalmente avviare la seconda fase''. Ancora da chiarire pero' dove verranno reperite le risorse necessarie.(ANSA).

 

bilita' come base dello sviluppo - ha aggiunto - e oggi il cdm ha approvato il disegno di legge sulla stabilita' con il bilancio dello Stato''.

FISCO: MERCOLEDI' PRIMA RIUNIONE PER RIFORMA - Mercoledi' prossimo, impegni permettendo, ci sara' il primo incontro per mettere a punto la richiesta di una delega al Parlamento per la riforma fiscale. Lo ha annunciato il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, durante la conferenza stampa dopo la riunione del Cdm che ha dato il via libera alla Finanziaria. Abbiamo concordato che la prima riunione, agende permettendo, sara' piu' o meno mercoledi' per studiare lo schema di delega della riforma del fisco''.
 
BOSSI: SOLDI CI SONO, FIDUCIA IN TREMONTI - ''I soldi ci sono, alla fine si troveranno. Massima fiducia in Tremonti''. Cosi' Umberto Bossi, leader della Lega Nord, conversando con i cronisti a Montecitorio a proposito della riforma universitaria.

 

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni