Percorso:ANSA.it > Speciali > News

Egitto: capo Fratellanza a giudizio per omicidio

Insieme a 14 altri alti dirigenti della Confraternita

08 settembre, 15:34
Mohammed Badie Mohammed Badie
Egitto: capo Fratellanza a giudizio per omicidio

La guida suprema Dei Fratelli Musulmani, Mohamed Badie, e' stato rinviato a giudizio davanti alla corte d'assise insieme ad altri 14 alti dirigenti della Confraternita per omicidio volontario, incitamento alla violenza e terrorismo. Lo ha deciso il procuratore generale egiziano Hisham Barakat. Oltre a Badie il procuratore ha rinviato a giudizio Mohamed El Beltagy, Essam El Eryan, Safwat Hegazi, Assem Abdel Magued, e Bassem Ouda, ex ministro col deposto presidente Mohamed Morsi. Gli esponenti della Confraternita sono accusati anche di resistenza alle autorita' e di formazione di milizie in occasione delle violenze esplose durante il sit in organizzato dai Fratelli Musulmani a Giza a luglio dopo la rimozione di Morsi dal potere.

Partito salafita partecipera' a Costituente - Il partito salafita egiziano di el Nour (la Luce), ha deciso di partecipare ai lavori del comitato dei 50 che dovrà emendare la Costituzione. L'annuncio del secondo partito islamico del paese e' venuto al termine della seduta inaugurale della costituente a cui el Nour non ha partecipato. Sara' il vicepresidente del partito Bassam el Zurqa a rappresentare gli ultraintegralisti salafiti nell'organismo, che non include, invece, i Fratelli musulmani.

Amr Mussa eletto presidente costituente  L'ex candidato alle presidenziali egiziane Amr Mussa e' stato eletto presidente del 'comitato dei 50' che dovrà riscrivere la Costituzione prima di un referendum popolare. "Siamo tutti al servizio dell'Egitto e stiamo ora elaborando una nuova formula della Costituzione che rifletta la vera democrazia, il pluralismo e il rispetto dei diritti dell'uomo", ha detto l'ex capo della Lega araba ed ex ministro degli Esteri negli anni del regime di Hosni Mubarak, che ha avuto il sostegno delle forze moderate e liberali.

Sinai, due soldati uccisi  - Due ufficiali dell'esercito egiziani sono stati uccisi e un altro ferito in un attentato dinamitardo in nottata contro il loro blindato nei pressi di Sheikh Zouwayed nel Sinai Settentrionale. L'ordigno, riferiscono fonti della sicurezza, e' stato fatto esplodere a distanza al passaggio del blindato. Sono continuate fino all'alba di oggi le operazioni antiterrorismo in corso dall'alba di ieri e che hanno impegnato decine di blindati e vari elicotteri Apache.

Egitto: chiude valico Rafah con Gaza  - Le autorita' egiziane mantengono oggi chiuso, per il secondo giorno consecutivo, il valico di Rafah con Gaza, mentre nel Sinai settentrionale le loro forze militari sono impegnate in operazioni contro ribelli islamici. Da Gaza fonti locali riferiscono che, per la sistematica chiusura sul versante egiziano dei tunnel di contrabbando, nella Striscia le stazioni di benzina sono ora all'asciutto. C'e' penuria di materiali di costruzione e il prezzo delle sigarette e' molto salito.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA