Percorso:ANSA.it > Altri Sport > News

Pedrosa vince in Moto Gp, Rossi 6/o

Su podio Lorenzo e Dovizioso,Stoner cade

08 luglio, 17:17
German Motorcycling Grand Prix
German Motorcycling Grand Prix

Correlati

Pedrosa vince in Moto Gp, Rossi 6/o

CHEMNITZ (GERMANIA) - Un sesto posto per Valentino Rossi va bene. Non è è un risultato eclatante, ma questo al momento passa il convento. Poco conta che il blasonato pilota di Tavullia abbia lottato per tutta la gara con colleghi nemmeno lontanamente del suo calibro, mentre davanti, staccati di almeno una trentina di secondi, Dani Pedrosa e Casey Stoner (almeno fino alla sua caduta avvenuta alla penultima curva prima della bandiera a scacchi), sembrano di un altro pianeta. I due alfieri della Honda non sono stati in pericolo nemmeno un attimo da attacchi dei rivali. Jorge Lorenzo, terzo per quasi tutta la gara e secondo alla bandiera a scacchi è arrivato quasi 15 secondi dopo Pedrosa. Rossi ne ha presi 28. Però un sesto posto, primo tra i piloti con la Ducati, è un buon risultato. Almeno, Valentino ha fatto capire ai suoi compagni di marca, che durante le prove cercano di batterlo, che in gara è lui il più forte. "Le Honda hanno fatto un altro passo in avanti - ha ammesso Valentino - ma le Yamaha sono più vicine, io ero dietro loro ma di poco. All'inizio ho provato a lottare con il gruppo di testa ma c'era sempre Barberà che si metteva in mezzo, poi ho deciso di aspettare perché ho visto che non potevo andare via assieme alle Yamaha. Sono rimasto ad aspettare, ma non avevo il passo per andare via dal gruppo nel quale ero. Alla fine quando ho spinto un po' di più, stavo passando Bradl, ma c'erano le bandiere gialle per la caduta di Stoner e non ho potuto fare nulla. Comunque è il miglior risultato sull'asciutto dall'inizio della stagione".

Adesso dunque, la moto sembra andare un po' più come Valentino vuole. "Dobbiamo continuare ad utilizzare questo setting - ha detto Rossi - anche se la moto è un po' più difficile da guidare, almeno riesco a staccare forte e ad andare con un buon passo fino alla fine, con l'altro non ce la faccio". In Germania Rossi ha incontrato per la prima volta i dirigenti dell'Audi, la casa automobilistica che ha rilevato la Ducati. Al Sachsenring erano presenti l'amministratore delegato della Casa tedesca Rupert Stadler e il responsabile marketing Volkswagen Luca De Meo. "Ho incontrato i grandi capi - ha detto Valentino - e devo dire che mi sembrano, più che ottimisti, determinati. Vogliono portare avanti questo progetto e vogliono farlo con me. Secondo me l'Audi potrà aiutare la Ducati a tornare competitiva e in grado di lottare per le prime posizioni. E' stato un incontro positivo. Loro vorrebbero che io rimanessi, non abbiamo parlato dei dettagli, ma vale la pena provarci". Audi, come Bmw nelle moto, ma il marchio di Ingolstadt non ha l'esperienza che la casa di Monaco ha nelle due ruote. "Audi - ha detto Valentino - non ha esperienza nelle moto, ma ha tanta gente brava e hanno i soldi. Sanno come fare per vincere, ma fanno auto. Ci potrà volere tempo, ma avere l'aiuto e la tecnologia di Audi in certi campi può aiutare molto. Sicuramente io so cosa ci vuole per far andare bene la Ducati, spero di riuscirci. Per ora non c'é una data per iniziare le trattative". Ci sarà ancora da aspettare, dunque, per capire se Valentino rimarrà in Ducati o no, nel frattempo in molti aspettano. Tra questi c'é anche Andrea Dovizioso che è al suo secondo podio consecutivo con la Yamaha privata del Team Tech3. Il pilota forlivese sta cercando di farsi notare il più possibile per entrare nella squadra ufficiale Yamaha, ma un interessamento di Rossi per quella sella potrebbe spegnere i sogni di gloria di Dovizioso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni