Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Ilva: operaio ferito, sindacati proclamano sciopero

07 maggio, 12:22
Operaio Ilva cade da ponteggio, ferito
Operaio Ilva cade da ponteggio, ferito
Ilva: operaio ferito, sindacati proclamano sciopero

Le segreterie provinciali Fim, Fiom e Uilm di Taranto hanno proclamato lo sciopero dei lavoratori dello stabilimento siderurgico dalle 11 di oggi alle 7 di domani mattina per richiamare l'attenzione sulle condizioni di sicurezza all'interno della fabbrica dopo l'incidente di questa mattina.

L'operaio Benedetto Montemurro e' caduto da un ponteggio all'interno dell'Acciaieria 1. E' stato recuperato dai vigili del fuoco dopo oltre due ore e mezzo in quanto il punto in cui e' accaduto l'incidente era accessibile solo con l'ascensore, fuori servizio.

L'operaio e' stato fatto uscire direttamente dalla bocca del convertitore. Ai colleghi ha detto che avvertiva dolore alle spalle, alle braccia e una caviglia. Questo pomeriggio i sindacati incontreranno i responsabili aziendali.

''Dovranno spiegarci cosa e' accaduto - dice all'ANSA Vincenzo Castronuovo, della Fim Cisl - perche' non e' possibile che un lavoratore vittima di un infortunio resti tutto quel tempo a terra, isolato, prima di essere tratto in salvo''. 

SINDACATI, MANCA PIANO EVACUAZIONE - "Consideriamo di estrema gravità quanto accaduto nelle operazioni di primo soccorso". Così le segreterie provinciali Fim, Fiom e Uilm commentano in una nota l'incidente avvenuto questa mattina nell'Acciaieria 1, dove un operaio è caduto da un'altezza di tre-quattro metri da un'impalcatura su cui stava effettuando dei lavori di manutenzione nel convertitore n.3, fermo per il suo rifacimento. Una lamiera avrebbe ceduto mentre Benedetto Montemurro, operaio della manutenzione divisionale di acciaieria, lavorava ad alcune saldature. "Ci riferiamo in particolar modo - spiegano i sindacati - alla mancanza di un piano di evacuazione, che l’azienda è obbligata a mettere in atto, in particolar modo nelle operazioni di manutenzione impianti. La mancanza di quanto denunciato ha ritardato, di circa 2 ore e mezzo, le operazioni di salvataggio dello stesso lavoratore, dall’interno del convertitore". Quanto accaduto, attaccano le organizzazioni sindacali, "conferma un atteggiamento dell’azienda di totale sottovalutazione, rispetto al tema della sicurezza. In una fase così delicata e importante, nonostante gli infortuni mortali degli ultimi mesi e il pressante impegno di Fim, Fiom e Uilm, delle Rsu e delle Rls - conclude il comunicato - ancora oggi l’Ilva continua a non fornire le risposte che i lavoratori attendono".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni