Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Circolare ministero Giustizia ai tribunali, pochi soldi, meglio se scrivete a mano

Da dicembre a rischio servizi stenotipia

25 novembre, 18:17

FIRENZE - Un invito ai tribunali affinche' tornino a far trascrivere a mano i verbali di udienza. E' il contenuto di una circolare del ministero di Giustizia che, in attesa di fondi da destinare alle ditte che hanno in appalto il servizio di registrazione e trascrizione, ''raccomanda di valutare fin da ora l'opportunita''' di limitarne l'utilizzo ''ai soli procedimenti nei quali non sia praticabile la redazione di un verbale in forma integrale manuale''. Da dicembre il servizio potrebbe addirittura essere sospeso.

Non è la prima volta che viene emanata una circolare per limitare il ricorso alla verbalizzazione 'esterna' e si tratta solo di una precauzione che, in ogni caso, in passato non ha creato problemi. E' quanto viene spiegato dal ministero della Giustizia in merito alla circolare inviata ai tribunali in cui si consiglia di far trascrivere manualmente i verbali di udienza. Si tratta di una circolare meramente 'burocratica', viene spiegato, che invita a limitare il ricorso alle società in appalto, con l'obiettivo di evitare scoperture temporanee del servizio in vista del rinnovo della convenzione, per il quale manca il solo formale via libera della DigitPa (l'Ente nazionale per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione).

"Se non viene rinnovato il contratto con la società che, a livello nazionale, svolge il servizio di registrazione e trascrizione, il rischio è di non celebrare più processi". Così il presidente della Camera Penale di Firenze, Eriberto Rosso, commenta la circolare del ministero che invita a verbalizzare a mano le udienze dei tribunali e che paventa il rischio di un mancato rinnovo dell'appalto dal primo dicembre. "Proprio su quelle verbalizzazioni - aggiunge Rosso - si fonda l'attività dei legali. Non è pensabile che si possa celebrare l'ordinarietà dei processi senza questo ausilio". Il presidente della corte d'Appello di Firenze, Fabio Massimo Drago, spiega che ci sarà "un rallentamento inevitabile. Ma il rischio vero è, dal primo dicembre, che il servizio venga proprio interrotto, raddoppiando o triplicando i tempi dei processi. D'altra parte, i tagli ormai riguardano tutti i settori, dalla benzina per le auto per il trasporto degli atti processuali, ai cd per le copie dei documenti. Ormai siamo abituati alle ristrettezze, ma noi cercheremo di far funzionare la Giustizia lo stesso". "Il servizio a rischio - continua Drago - è quello che riguarda tutte le forme moderne di verbalizzazione delle udienze, che adesso vengono registrate e trascritte. Finché il ministero delle finanze non stanzierà nuovi fondi, potremo utilizzare il servizio, che è in appalto, solo per i casi di maggiore urgenza, cioé per le direttissime o quando ci siano misure cautelari. Per il resto, l'indicazione è a verbalizzare a mano".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni