Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Napolitano: l'omofobia è intollerabile

Oggi i funerali del 15enne suicida a Roma

24 novembre, 12:27
I compagni di scuola del giovane suicida espongono uno striscione con scritto: 'Il silenzio e' il nostro dolore' all'entrata del liceo Cavour a Roma
I compagni di scuola del giovane suicida espongono uno striscione con scritto: 'Il silenzio e' il nostro dolore' all'entrata del liceo Cavour a Roma
Napolitano: l'omofobia è intollerabile

Preoccupazione "per il persistere di intollerabili atteggiamenti omofobi che ledono i diritti e la dignità della persona e ai quali bisogna opporre un fermo rifiuto": è quanto esprime il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in un messaggio inviato dal segretario generale, Donato Marra, al congresso di Arcigay.

Una piccola bara marrone che passa attraverso due striscioni che recitano 'Il silenzio e' il nostro dolore' e 'We'll never find someone like you'. Si sono svolti oggi nella basilica di San Lorenzo fuori Le Mura i funerali del 15enne che martedì scorso si è suicidato a Roma. In chiesa i parenti, amici e compagni e suoi coetanei sono arrivati per portare l'ultimo saluto al ragazzo scomparso. Uno degli striscioni appeso alla cancellata di ingresso della basilica, quello in inglese, è firmato da alcuni amici del 15enne.

"Lo hanno crocefisso come Gesù: ora voglio giustizia". Così la madre del ragazzo suicida a Roma alla fine del funerale. "Ora la mia forza sono gli amici veri, quelli che lo hanno diffamato li voglio fuori", ha detto la donna con la voce rotta dall'emozione.

"Quelli marci oggi sono il marcio del futuro", ha detto la donna accanto alla bara del figlio più volte in difficoltà e sopraffatta dal dolore. "L'unico colore rosa è quello della sua sensibilità, se fosse stato gay me lo avrebbe detto, senza avere vergogna o pregiudizi - ha aggiunto - lui lo sapeva, io c'ero sempre per lui. La foto su Facebook in cui appariva truccato era di carnevale ma lo hanno voluto deridere e farne un mostro". "Non avrò pace finché non avrò giustizia", ha detto la madre in lacrime.

SUICIDA A 15 ANNI, VITTIMA DI STALKING SU FB (di Davide Muscillo) - Una maglietta rosa, vestiti eccentrici, smalto alle unghie. Ed atteggiamenti particolari, quel tanto da spingere i suoi compagni ad additarlo come gay. Fino a deriderlo su Facebook. Un peso troppo grande per uno studente romano di soli 15 anni che martedì sera, dopo essere tornato a casa dal suo liceo dove era in corso un'occupazione, si è tolto la vita, impiccandosi.

La Procura di Roma ha già avviato un'inchiesta sul suicidio ma al momento non ci sono indagati o ipotesi di reato. Questo non esclude che si possa successivamente arrivare ad ipotizzare l'istigazione al suicidio. Tutto nasce, infatti, dalla presa in giro di alcuni compagni sfociata su Facebook in quel che sembrerebbe un atto di stalking, di 'cyberbullismo': un falso profilo con il nome storpiato del ragazzo, simile per assonanza ma declinato al femminile e foto con commenti di sfottò.

E a scegliere lo stesso social network per affidare il suo sfogo 'virtuale' è stata la madre del ragazzo: "Non capiamo, non accettiamo. Ti vogliamo con noi e Basta!" scrive nel suo profilo. E poi ancora: "Forse perché così mi pare ancora di parlarti, forse per questo entro ed esco dal tuo profilo, indosso il tuo pigiama, cerco tra i tuoi appunti, i tuoi disegni, le tue cose. Con tutto l'amore che posso, riposa in pace figlio mio adorato". Cerca risposte la madre a quel gesto estremo. Anche gli amici, ancora increduli, non riescono a spiegarsi il perché: "Era solo un po' eccentrico - dicono alcuni di loro - Chi ha detto che era gay? Anzi, aveva provato a fidanzarsi con una ragazza ma era stato respinto...". La faccenda, però, ha ancora lati oscuri: come il falso profilo Facebook che, secondo quanto dice il deputato del Partito democratico Anna Paola Concia che oggi ha parlato con i compagni di classe, "era una pagina costruita insieme a lui. Era sicuramente un ragazzo originale, di certo in cerca della sua identità, come molti a 15 anni, ma di sicuro questa sua diversità era ben inserita nel contesto della classe". Intanto gli amici sul web si stringono in un abbraccio virtuale al loro amico scomparso.

Facebook, invece, si è trasformato in una gogna on-line: tanti gli insulti per i 'cyberbulli' creatori della pagina 'incriminata'. Indignazione che travalica i confini digitali: il Gay Center ha chiesto al ministro dell'Istruzione Profumo di indire una giornata di lutto nelle scuole con un minuto di silenzio, il Garante per l'Infanzia parla di una "sconfitta che brucia" sottolineando che la "scuola deve essere aperta alla diversità" mentre l'Osservatorio sui Diritti dei Minori evidenzia la necessità dell'educazione sessuale nelle scuole.

Sgomento e preoccupazione anche dal mondo politico: per il sindaco di Roma Gianni Alemanno è "una tragedia per tutti", la governatrice dimissionaria del Lazio Polverini commenta l'episodio con la frase "la vita spezzata da un insopportabile bullismo, è un pugno nello stomaco" mentre il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti scrive: "Lo chiamavano 'il ragazzo dai pantaloni rosa'. Aveva 15 anni e si è tolto la vita. E' una storia terribile, ma dobbiamo raccontarla perché tutti si rendano conto di quanto fa male l'omofobia". "Non è giusto morire a 15 anni - commenta Nichi Vendola - Oggi piangiamo la vita spezzata di un ragazzino, l'ennesima vittima dell'ignoranza e dei pregiudizi" mentre l'Italia dei Valori chiede subito una legge contro l'omofobia.

Ieri sera gli studenti della capitale hanno ricordato il 15enne con una fiaccolata in via dei Fori imperiali. Tutti sono stati invitati a sfilare con un capo rosa. Il colore che sembra amasse tanto il ragazzo morto. E se la preside del liceo ha preso le distanze dalla fiaccolata parlando di "fatto privato", i compagni del ragazzo suicida hanno affisso uno striscione fuori della scuola: "Il silenzio è il nostro dolore".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni