Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Ilva: otto operai accusano malori

Drastico l'aumento di ospedalizzazione per patologie tumorali, secondo i dati resi noti dalla Asl

04 ottobre, 19:28
Veduta esterna dello stabilimento siderurgico Ilva di Taranto
Veduta esterna dello stabilimento siderurgico Ilva di Taranto
Ilva: otto operai accusano malori

Otto operai del Tubificio 1 dell'Ilva di Taranto hanno accusato nel pomeriggio lievi malori, nausea e bruciore di stomaco e sono stati condotti nell'infermeria dello stabilimento, dove sono stati visitati. Gli accertamenti sanitari sono in corso. Lo rende noto la stessa azienda.

IERI INCIDENTE IN AREA SEQUESTRATA di Paolo Melchiorre - E' durata otto giorni la protesta degli operai all'altoforno 5 e al camino E312 dell'area agglomerato dell'Ilva. I lavoratori hanno chiesto e ottenuto di parlare con il prefetto di Taranto, Claudio Sammartino, che si farà portavoce delle loro istanze per conservare il posto di lavoro e operare in un ambiente non inquinato. In una giornata che segna il ritorno quasi alla normalità in fabbrica, l'allarme viene invece dalla Sardegna dov'é in corso il congresso nazionale della Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg). Qui la responsabile del controllo della spesa farmaceutica della Asl di Taranto, Rossella Moscogiuri, ha riferito che nei primi sei mesi dell'anno, rispetto al 2011, sono aumentati del 50% i ricoveri per patologie tumorali in tutto il territorio ionico. "Ora possiamo tornare dalle nostre famiglie e speriamo che i problemi si risolvano nel migliore dei modi" ha detto uno degli operai che hanno abbandonato la protesta dopo l'incontro con il prefetto.

"Sono venuto qui perché il filo del dialogo va sempre mantenuto, anzi irrobustito, con tutti" ha detto lo stesso prefetto Sammartino. "Il prefetto - ha commentato il presidente dell'Ilva, Bruno Ferrante, che ha partecipato all'incontro tra prefetto e operai - ha dimostrato grande sensibilità e ha sbloccato questa situazione che ci preoccupava. Noi vogliamo ribadire il senso di rispetto nei confronti della magistratura e continuare a fare il nostro dovere fino in fondo per tutelare i posti di lavoro". E mentre in fabbrica si torna a discutere nelle assemblee (domani è la Fiom ad organizzarle, ci sarà il segretario nazionale Maurizio Landini) aspettando la Conferenza di servizi per la nuova Aia dell'Ilva (17 ottobre a Roma), sono alcuni dati della Asl di Taranto, riferiti al congresso nazionale dei medici di famiglia, a far riparlare di emergenza sanitaria. Più cauto il ministro della Salute, Renato Balduzzi, secondo il quale per avere un quadro definito della situazione ambientale e sanitaria della zona dell'Ilva di Taranto "ormai è questione di qualche giorno". Si tratterà di attendere in particolare "sia i dati definitivi dell'aggiornamento del progetto Sentieri che i dati del monitoraggio biologico su un certo numero di allevatori delle zone circostanti". Alla cancelleria penale del tribunale di Taranto è stata intanto depositata la prima denuncia con la richiesta di contestazione del reato di omicidio volontario con dolo eventuale nei confronti dei legali rappresentanti dell'Ilva già coinvolti nell'inchiesta per disastro ambientale.

Ieri c'é stato anche un incidente nell'area Gestione recupero ferro (Grf), dove un operaio è rimasto ustionato in modo non grave per uno scoppio di scorie incandescenti da una paiola. E mentre al Senato passa il ddl sulla bonifica ambientale dell'area industriale di Taranto, con il 'no' duro della Lega Nord, sulla vicenda Ilva all'auspicio della Chiesa ("Seguiamo le cose con attenzione ed auspichiamo veramente la soluzione equa di tutti i problemi" ha detto il presidente della Cei e arcivescovo di Genova, card. Angelo Bagnasco) fa da contraltare il timore dei sindacati ("Se dovesse accadere che un atto amministrativo fa chiudere la più grande industria siderurgica d'Europa sarebbe come una bomba atomica" ha dichiarato il leader della Uil Luigi Angeletti). Ma il ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, dagli Stati Uniti ribadisce: "Il governo crede in maniera concreta, ma anche molto ferma, che è possibile far coesistere la protezione dell'ambiente e della salute con la crescita economica, e perciò superare il conflitto tra lavoro e salute".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni