Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Con e-book si risparmia circa 15% costo totale libri

Secondo inchiesta di skuola.net; e il tablet chi lo compra?

06 settembre, 16:26

ROMA - Se si sceglie il libro digitale, allo stato attuale, non lo si fa per risparmiare. Arriva a questa conclusione un'inchiesta realizzata da Skuola.net su un centinaio di classi campione di scuole superiori in 10 città: Torino, Milano, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Palermo e Catania. L'"economia" che le famiglie possono fare si aggira in media sui 50 euro, cioè circa il 15% del costo totale dei libri se si acquistasse tutto in cartaceo a prezzo pieno, Eppure il ministro Profumo la scorsa primavera aveva assicurato che con i libri digitali la spesa per i testi scolastici potrebbe essere ridotta a un decimo di quella attuale che, ad esempio, per uno studente di scuola media è di 300/400 euro.

AL BANDO TESTI SOLO CARTACEI - La circolare ministeriale dello scorso 9 Febbraio (n.18) ha ribadito che da quest'anno scolastico i libri di testo devono essere redatti in forma mista (parte cartacea e parte in digitale) ovvero devono essere interamente scaricabili da internet. In buona sostanza non può esistere più il libro cartaceo tout-court. In verità già la legge 133 (2008) imponeva che dal 2011-2012, il collegio dei docenti avrebbe dovuto adottare esclusivamente libri utilizzabili nelle versioni on line scaricabili da internet o mista, ma le cose sono andate diversamente: stando ai dati in possesso di Skuola.net, a ottobre 2011 circa la metà degli studenti delle secondarie lamentava la completa assenza di libri in forma digitale o mista tra quelli adottati e 4 studenti su 5 dichiaravano di non aver acquistato neppure un libro digitale.

DOVE SI COMPRANO GLI EBOOK - Sono due i siti di riferimento dove acquistare i libri digitali e raccolgono la quasi totalità delle case editrici del mondo scolastico e, di conseguenza, la quasi totalità degli eBook disponibili sul mercato. L'acquisto degli e-book si può effettuare dopo qualche semplice clic. Pagamenti rigorosamente in forma elettronica, con carta di credito o prepagata.

UN RISPARMIO DI POCHI EURO E TANTI 'LIMITI' - Dall'indagine di Skuola.net è emerso non solo che non è così facile trovare il formato digitale del testo cartaceo, ma anche che il risparmio derivante dall'acquisto di eBook non è poi così significativo. Sono pochi euro per libro: ad esempio, un testo cartaceo con le versioni di greco costa 15.30 euro, invece il suo corrispettivo digitale 12.50 euro. Tuttavia il prezzo del risparmio si paga in termini di limitazioni nell'uso del prodotto acquistato. Infatti, molto spesso le opere digitali sono consultabili solo per un numero limitato di anni (in genere da 2 a 5 anni), non sono stampabili oppure c'è una limitazione fino al 15% delle pagine totali e infine non è mai possibile effettuarne una copia digitale, in pratica quello che comunemente si chiama 'copia e incolla'. Insomma acquistando un eBook si ha diritto di fatto a una licenza a consultare quel contenuto solo in forma digitale e solo per un limitato periodo di tempo, senza possibilità di cederlo. Al contrario, portando a casa un libro cartaceo si acquista un bene di cui si può fare ciò che si vuole, conservarlo vita natural durante oppure 'rivenderlo' ai mercatini dell'usato. Anche il fisco ci mette del suo per boicottare il digitale: su quest'ultimo si applica, infatti, l'aliquota al 21% e non quella al 4% come sui testi cartacei.

E IL TABLET CHI LO COMPRA? - Aspetto non trascurabile è poi il supporto necessario per consultare gli eBook. Alcuni sono consultabili tramite un'applicazione dedicata compatibile con Pc, Mac, notebook e netbook nonché su dispositivi portatili con sistema operativo iOs e Android. Quindi non si possono usare i classici eBook reader con tecnologia e-ink, economici e soprattutto compatibili con l'uso prolungato. Altri siti permettono di scaricare la versione in pdf del testo e consultarla dove si vuole, eNook reader compreso. Quindi la soluzione universale per consultare i libri digitali sembra essere rappresentata dal tablet, magari con schermo da 10 pollici. Il costo può variare indicativamente dai 100 euro per un tablet Android di marca sconosciuta passando per i 400 euro di un iPad2 entry-level fino ad arrivare anche a 800 euro per il top di gamma della Mela. Quindi il tempo di rientro dall'investimento per l'acquisto di un tablet, quando inizia cioè il vero risparmio, è almeno di un paio d'anni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni