Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Celeste riprende cura. Il padre 'Sta bene

l giudice ha disposto l'immediata ripresa delle cure per la bimba veneziana di due anni, malata di atrofia muscolare spinale

24 agosto, 20:43
Giampaolo Carrer, il padre della piccola Celeste
Giampaolo Carrer, il padre della piccola Celeste
Celeste riprende cura. Il padre 'Sta bene

di Elisa Bonomelli

Agli Spedali Civili di Brescia, e in tutto il vasto mondo che guarda con speranza alle cosiddette cure 'compassionevoli' a base di cellule staminali adulte, è stato il giorno di Celeste. Lo ha detto anche il padre della bambina, Giampaolo Carrer: "Non vogliamo fare polemiche, siamo qui per lei". La piccola, due anni appena e mesi di ospedalizzazione alle spalle per colpa dell'atrofia muscolare spinale, è arrivata in mattinata alla struttura bresciana accompagnata da mamma e papà. E' merito loro se Celeste ha potuto ricevere la quarta infusione di cellule staminali adulte; o, meglio, è merito del loro ricorso al Tribunale di Venezia contro il provvedimento dell'AIFA (Agenzia Italiana per il Farmaco) che aveva ordinato al Civile di sospendere le cure della 'Stamina foundation onlus' per presunta irregolarità strutturale e igienico-sanitaria del laboratorio.

Il 28 agosto si saprà se la cura per Celeste potrà continuare, terminando così il ciclo di cinque infusioni previsto dal programma della cura 'compassionevole', o dovrà interrompersi per la seconda volta dallo scorso maggio a questa parte. Intanto, però, Celeste "sta bene", come racconta suo padre. "Si riposa nella sua stanza" al terzo piano dell' ospedale bresciano, nel reparto di oncoematologia pediatrica dove i medici la stanno tenendo sotto osservazione.

"Se non insorgeranno effetti collaterali potrà essere dimessa - ha dichiarato Raffaele Spiazzi, direttore sanitario dell'Ospedale dei bambini - Normalmente queste operazioni richiedono un paio di giorni di permanenza in ospedale". Operazioni che, per il pediatra e consulente della famiglia Carrer, Marino Andolina, costituiscono una "terapia salvavita. Le cellule sono innocue, sono infuse per endovena in cinque, dieci minuti; in pochi secondi per via lombare".

Ora la parola passa alla Giustizia. Prima al Tribunale di Venezia, poi al Tar di Brescia, che il 4 settembre si pronuncerà sui ricorsi presentati dagli Spedali Civili, dalla Stamina foundation onlus, dagli altri pazienti in cura per mano delle loro famiglie, capitanate dai Carrer. "Siamo sempre fiduciosi - ha detto Giampaolo Carrer - Non abbiamo mai perso la speranza e mai la perderemo". Si penserà all'eventualità che al Civile non si possano più somministrare cure a base di cellule staminali soltanto dopo un potenziale pronunciamento ufficiale del giudice.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni