Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Governo: dialogo solo se no violenza, opera si fa

Incontro con Piemonte al Viminale, aperti a soluzioni migliori

01 marzo, 20:20

ROMA - La Tav in Val di Susa si fara'. Sara' possibile sedersi al tavolo per individuare soluzioni migliori secondo quanto chiesto da alcuni sindaci e manifestanti, ma solo se cesseranno le violenze. Questo il messaggio che Governo nazionale e locale mandano ai contestatori dell'opera. La linea e' stata messa a punto nel corso di una riunione al Viminale, cui hanno partecipato il ministro dell'Interno, Annamaria Cancellieri, con il vice ministro delle Infrastrutture, Mario Ciaccia, il presidente del Piemonte, Roberto Cota, il presidente della Provincia di Torino, Antonio Saitta, il sindaco di Torino, Piero Fassino, il capo della Polizia, Antonio Manganelli e il comandante generale dei Carabinieri, Leonardo Gallitelli. Al termine e' stato confermato l'impegno per la realizzazione dell'alta velocita' in Val di Susa, un ''investimento di valore nazionale ed europeo'', che portera' ad ''un significativo miglioramento ambientale''.

Governo e istituzioni piemontesi chiedono alle comunita' locali di superare ''ogni forma di contrapposizione pregiudiziale''. Peraltro, si sottolinea, ''il tracciato e le modalita' dell'investimento sono stati in questi anni ampiamente ridefiniti proprio per tenere conto delle istanze delle comunità locali''. Dunque, aggiungono, ''le porte del dialogo sono sempre aperte purche' la finalità sia l'individuazione delle migliori soluzioni per la realizzazione dell'opera e non il suo annullamento''. E in ogni caso, avvertono, il dialogo e' subordinato alla ''cessazione di ogni forma di intimidazione, sopruso e violenza e all'isolamento di chi, individualmente o collettivamente, vi ricorra''. Uno degli obiettivi e' proprio quello di rompere il fronte che finora ha visto piuttosto compatto il territorio della valle nell'opposizione all'opera. In modo da isolare le frange piu' dure, gli irriducibili che minacciano di proseguire la lotta con ogni mezzo e cercare un punto di mediazione con la parte piu' moderata nel popolo No Tav. Puntando, ad esempio, ad accelerare lo sblocco delle compensazioni per i Comuni interessati dal tracciato. La linea e' stata riassunta da Cancellieri. ''La violenza - ha ammonito - non sara' tollerata, non si può giustificare. Dopo di che, con i sindaci siamo pronti a qualsiasi tipo di dialogo, ma l'opera va avanti, non ci sono subbi su questo''. Da parte sua, il governatore Cota ha posto al Viminale la questione ''di cercare di capire da dove arrivano i finanziamenti per i gruppi che protestano. Non e' - ha sostenuto - gente della Val di Susa.

E' in atto un processo mediatico che dà un'immagine sbagliata, poiche' la maggioranza della popolazione della Valle e' a favore della Tav. Siamo davanti a persone che arrivano da fuori che sono finanziate, probabilmente, da chi ha interesse affinche' il Piemonte non si sviluppi''. Concorda il presidente della Provincia di Torino, che evidenzia come ''tutti i Comuni francesi e la maggioranza di quelli italiani non hanno espresso opposizioni all'opera: rappresentano una popolazione, Torino e Lione compresi, che supera i 2 milioni e mezzo di abitanti, mentre la popolazione dei Comuni contrari e' di poco superiore ai 30mila abitanti''. Il sindaco Fassino ha parlato di incontro ''molto positivo in quanto ha riconfermato la piena sintonia tra Governo, Regione Piemonte, Provincia e Citta' di Torino''. Sostegno bipartisan alla Tav anche in Parlamento. Per l'ex premier Silvio Berlusconi ''bisogna essere fermi e continuare''. Il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, si e' detto ''molto preoccupato: e' una fase delicatissima, io sono disposto giorno e notte a parlare con i giovani e con chiunque, ma serve una netta presa di distanza dalla violenza''. La Tav, ha fatto eco Roberto Maroni (Lega), ''sara' fatta e la violenza dev'essere contrastata con ogni mezzo''.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni