Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

SCHEDA Ecco perche' e' scattata la prescrizione

25 febbraio, 18:28
Sentenza del Processo Mills al tribunale di Milano. Nella foto da sinistra i giudici Antonella Lai, Francesca Vitale e Caterina Interlandi
Sentenza del Processo Mills al tribunale di Milano. Nella foto da sinistra i giudici Antonella Lai, Francesca Vitale e Caterina Interlandi
SCHEDA Ecco perche' e' scattata la prescrizione

Il reato di corruzione in atti giudiziari, contestato a Silvio Berlusconi nel processo Mills, si prescrive, ossia non deve essere piu' perseguito penalmente, dopo 10 anni dal momento in cui sarebbe stato commesso. I giudici della decima sezione penale del Tribunale di Milano, da quanto si e' saputo, nel dichiarare l'estinzione del reato per prescrizione, hanno individuato come data della presunta corruzione l'11 novembre 1999: la stessa indicata dalla Cassazione nella sentenza a carico dell'avvocato d'affari inglese.

La Suprema Corte ha spiegato, infatti, che quel giorno ''Mills, in proprio, e non come gestore del patrimonio altrui, fornisce istruzioni per il trasferimento dei circa 600 mila dollari dal fondo di investimento Giano Capital al fondo Torrey''. I giudici milanesi hanno dunque sommato a quella data i 10 anni del termine indicato per legge e poi gli oltre due anni in cui la prescrizione e' stata sospesa (per cinque volte in totale), in attesa, in due occasioni, delle decisioni della Consulta (sul Lodo Alfano e sulla legge sul legittimo impedimento). Il collegio e' arrivato cosi' a ritenere, da quanto si e' saputo, che la prescrizione e' scattata tra il 15 e il 18 febbraio scorsi.

Diverse, invece, le posizioni espresse nel processo dall'accusa e dalla difesa. Per il pm Fabio De Pasquale ci sarebbe ancora tempo, perche' la prescrizione scatterebbe il 3 maggio oppure si potrebbe arrivare anche fino a meta' luglio, se si considera che il reato sarebbe stato commesso il 29 febbraio 2000. Nei suoi calcoli, poi, il pm parte dal presupposto che le sospensioni della prescrizione, in attesa delle due decisioni della Consulta, sono terminate solo quando il dibattimento e' ripreso. I giudici, invece, da quanto si e' saputo, avrebbero ritenuto, in base alla giurisprudenza della Cassazione, che la prescrizione torna a decorrere quando la sentenza della Corte Costituzionale viene pubblicata in Gazzetta Ufficiale. Secondo i calcoli della difesa, che prendeva in considerazione altre variabili giurisprudenziali, infine, il reato poteva essere gia' dichiarato prescritto l'8 gennaio scorso, o anche il 31 gennaio, o al massimo lo scorso 3 febbraio.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni