Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Vigile ucciso: ricerche proseguono, problema e' fuga notizie

Inquirenti, massimo riserbo, a rischio soluzione caso. Nomadi due ore sul posto dopo l'omicidio

15 gennaio, 09:33
Il Suv trovato prima dell'alba a Milano e ritenuto il veicolo che ieri sera ha travolto e ucciso un vigile, durante i rilievi della Polizia Scientifica
Il Suv trovato prima dell'alba a Milano e ritenuto il veicolo che ieri sera ha travolto e ucciso un vigile, durante i rilievi della Polizia Scientifica
Vigile ucciso: ricerche proseguono, problema e' fuga notizie

MILANO, 14 GEN - Proseguono le indagini per arrivare a rintracciare le due persone che giovedì scorso a Milano hanno investito con un Suv ed ucciso il vigile urbano Niccolò Savarino. Investigatori ed inquirenti vanno avanti nelle ricerche nel massimo riserbo e da fonti vicine alle inchiesta si segnala il problema delle fughe di notizie delle ultime ore che possono aver creato non pochi problemi per la risoluzione del caso.

Ieri era stato ritrovato in via Lancetti il Suv, intestato al prestanome di una società. I due, nomadi di origine slava, sono stati identificati proprio grazie al veicolo che usavano abitualmente e agli accertamenti degli esperti del Reparto radiomobile della Polizia locale che conduce le indagini assieme alla Squadra mobile di Milano. Sono ricercati tra il capoluogo lombardo e i valichi di frontiera del Nord Italia. Sul fuoristrada sono stati trovati i segni dell'investimento ben chiari sull'avantreno, comprese le macchie di sangue e la vernice verde della bicicletta del vigile, trascinato per oltre 300 metri.

Il pm di Milano Mauro Clerici indaga per omicidio volontario. 'Bocche cucite' in queste ore negli ambienti investigativi e giudiziari per non danneggiare le indagini, che vanno avanti a ritmo serrato e che si sono anche dovute 'scontrare' con le difficoltà causate da alcune fughe di notizie.

RICERCATI SONO PROFESSIONISTI TRUFFA - I due ricercati di origine slava, sospettati di trovarsi sul suv che l'altro ieri sera a Milano ha travolto e ucciso il vigile Niccolò Savarino, sono professionisti della truffa. Il dato emerge dal loro curriculum criminale, ricostruito compiutamente dagli investigatori. All' attivo di almeno uno ci sarebbero colpi anche ingenti.

NOMADI DUE ORE SUL POSTO DOPO OMICIDIO - Dopo aver travolto Niccolò Savarino, il vigile che aveva cercato di fermarli, i due nomadi sul Suv investitore hanno agito con grande freddezza. Secondo indiscrezioni i due, senza mai abbandonare l'auto, sarebbero rimasti nella zona per almeno un paio d'ore nonostante il clamore dell'episodio e l'arrivo dei soccorsi.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni