Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Studenti su tetto Cern Ginevra

Roma, blitz all'Arco di Costantino

30 novembre, 12:33
Si protesta sui tetti del Cern a Ginevra
Si protesta sui tetti del Cern a Ginevra
Studenti su tetto Cern Ginevra
ROMA - Un gruppo di ricercatori, studenti e dottorandi italiani che lavorano al CERN di Ginevra, uno dei piu' grandi laboratori di fisica nucleare, si trova sul tetto del building dell'amministrazione centrale a ''difesa'' dell'Universita' pubblica. Lo rende noto lo stesso gruppo di ricercatori.
 
''Noi, studenti, dottorandi e ricercatori italiani al CERN - spiegano i promotori della protesta - saliamo oggi sul tetto per esprimere la nostra solidarieta' a tutti coloro che in Italia stanno difendendo l'universita' pubblica e la nostra preoccupazione per gli effetti devastanti della riforma Gelmini''. I giovani ricercatori che lavorano al CERN, rilevano, ''si dedicano con passione alla ricerca in uno degli ambienti piu' competitivi del mondo, ma l'abnegazione non basta: per mantenere la ricerca italiana al livello di quella degli altri paesi europei sono necessari finanziamenti adeguati ed un sistema universitario pubblico e libero''. Secondo gli studenti e ricercatori italiani al Cern, ''se questa riforma passasse si metterebbe in pericolo il ruolo di leadership nella ricerca che l'Italia ha conquistato con la fatica e la passione di tanti scienziati''. Si tratta di un progetto, avvertono, ''che costringe all'esilio molti di noi''. Quindi un appello: ''Facciamo appello a tutti i parlamentari perche' non votino con leggerezza questo provvedimento. Se passa questa riforma, il nostro futuro e' un buco nero'
 
NORMALE SOSPENDE LA DIDATTICA PER DUE GIORNI - Il direttore della Normale, Fabio Beltram, dopo un breve colloquio con gli studenti che hanno occupato la sede della Scuola ha concesso due giorni di sospensione della didattica per le giornate di oggi e domani. Anche la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa ha aderito alla mobilitazione di questi giorni affiggendo sulla facciata della sede uno striscione con la scritta 'Sant'Anna contro il ddl Gelmini'. Didattica di fatto bloccata anche in tutto l'ateneo pisano. Intanto il corteo degli studenti universitari sta attraversando le principali vie del centro rallentando il traffico sui Lungarni. In piazza oggi ci sono anche gli studenti medi superiori che stamani avevano mandato in tilt la viabilita' intorno alle 8 davanti all'ingresso dei licei in via Benedetto Croce.
 
ISTITUTO MONTESSORI PROTESTA, ASINO DAVANTI MINISTERO - Alcune centinaia tra docenti, genitori e bambini 'armati' di orecchie d'asino colorate e fischietti stanno manifestando davanti al ministero dell'Istruzione a Roma. A viale Trastevere e' stato portato un enorme asino fatto di bottiglie di plastica sopra cui si legge la scritta ''Taglia taglia e alla fine l'alunno raglia''; dietro gli striscioni ''La scuola
e' una cosa straordinaria'' e ''La scuola non si tocca'', srotolati sulla scalinata del dicastero, stanno protestando i genitori e gli alunni della scuola elementare Montessori di Roma. ''Chiediamo piu' investimenti - ha spiegato un genitore - da due anni a questa parte stanno distruggendo la scuola''. ''Siamo qui contro i tagli voluti dalla Gelmini - ha detto una maestra - siamo in carenza di personale in particolare quello di sostegno. La nostra scuola storicamente ha una percentuale elevata di bambini con handicap e per questo e' necessario avere insegnanti. Inoltre vogliamo che vengano restituiti i 274 mila euro anticipati dalla scuola al ministero per il pagamento delle supplenze''.
 
GELMINI: INACCETTABILE COMPORTAMENTO RETTORE FIRENZE - ''Quello del rettore di Firenze e' stato un comportamento inaccettabile e inqualificabile di chi vuole conservare i propri privilegi''. E' quanto afferma all'ANSA il ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini, commentando l'invito di Alberto Tesi ai docenti a non fare lezione domani. ''E' il solito copione che si ripete dal 1968. Rettori e professori che sospendono le lezioni sulla pelle dei ragazzi che non possono piu' studiare. Alcuni rettori che per la prima volta vedono messe in discussione le loro rendite di posizione tentano di bloccare la riforma. Non ci riusciranno perche' il 90% degli studenti vuole che l'universita' cambi, diventi piu' moderna e che vengano abbandonati i vecchi slogan'', conclude il ministro.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni