Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Sabrina in carcere, mio padre è un vigliacco

E' sorvegliata a vista. Alle sue custodi ripete, sono innocente

17 ottobre, 21:44

di Luisa Amenduni

TARANTO - Accusa il padre di essere un ''vigliacco'', si proclama innocente, piange a tratti, vuole leggere libri, e parla molto con le agenti che vigilano accanto alla sua cella: cosi' trascorre le sue ore nel carcere di Taranto Sabrina, la cugina di Sara Scazzi, accusata di aver aiutato il padre, Michele Misseri, ad uccidere la quindicenne. Da quando e' entrata nel penitenziario, l'altra notte, Sabrina non fa altro che ripetere a tutti che lei e' totalmente innocente. Piange a tratti ma mangia abbastanza regolarmente.

L'impatto con la struttura penitenziaria, a quanto si apprende, l'ha sconvolta e agitata. La ragazza - sottoposta a fermo per concorso in omicidio e sequestro di persona (domani ci sara' l'udienza di convalida) - e' in isolamento: per questo occupa da sola una cella e da sola trascorre l'ora d'aria. Si trova in un piccolo reparto del penitenziario, chiamato 'reparto di transito' dove ci sono pochissime detenute.

Nel carcere di Taranto non c'e' un reparto femminile, perche' lo spazio che in precedenza era occupato dalle detenute e' riservato ai detenuti semi-liberi da quando e' crollata perche' fatiscente la palazzina del penitenziario dove erano ospitati. E' quindi una sistemazione temporanea quella di Sabrina: dopo l'udienza di domani o sara' liberata o, nel caso venga confermata la detenzione, sara' probabilmente trasferita in un altro carcere, cosi' come - con molta probabilita' - avverra', per altri motivi, per Michele Misseri.

Sabrina, come e' previsto dalla prassi, e' stata sottoposta a una visita medica e anche al controllo da parte di uno psichiatra e di uno psicologo. E' sorvegliata a vista, 24 ore su 24, da due-tre agenti della polizia femminile. Ha chiesto di poter leggere libri e riviste, letture che le sono state concesse e che, ovviamente, non hanno alcuna attinenza con la vicenda. Sabrina ha inoltre chiesto piu' volte di parlare con il direttore del carcere, e anche con il comandante del reparto e con il responsabile del reparto femminile della polizia penitenziaria: a tutti ripete che e' innocente e che il padre e' un ''vigliacco''. Spera - cosi' come hanno gia' detto i suoi legali - di incontrare presto il padre e di avere un confronto con lui.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni