Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Rivolta degli immigrati a Cagliari, 11 arresti

Tutti i fuggitivi sono stati riportati nel Cpa

12 ottobre, 10:32
Rivolta degli immigrati a Cagliari
Rivolta degli immigrati a Cagliari
Rivolta degli immigrati a Cagliari, 11 arresti

CAGLIARI - Sono 11 gli immigrati clandestini arrestati dalle forze dell'ordine (nove da parte della Polizia di Stato e due dai carabinieri) per i danneggiamenti e la fuga di ieri dal Centro di prima accoglienza di Elmas, che compariranno fra poco davanti al giudice monocratico del Tribunale di Cagliari. Per tutti l'accusa e' di danneggiamento, resistenza a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio. Gli immigrati sono sotto forte scorta. Secondo quanto si e' appreso, durante la permanenza nelle celle di sicurezza avrebbero lordato con escrementi i muri ed i propri abiti con i quali sono arrivati al palazzo di giustizia.

di Paolo Vacca

Una nuova rivolta degli ospiti del centro di prima accoglienza per immigrati clandestini, la terza in appena 11 giorni, ha questa volta bloccato per oltre tre ore l'aeroporto cagliaritano di Cagliari-Elmas, che ha vissuto una delle sue giornate più nere. Gli immigrati hanno preso il controllo della palazzina del Cpa, inserita nell'area militare dello scalo aereo, e un gruppo ha raggiunto la pista. Già in altre sei occasioni, negli ultimi due anni, rivolte scoppiate nel Cpa avevano provocato l'interruzione dei voli, ma era sempre accaduto di notte, provocando minori disagi e meno paura tra i passeggeri in attesa di partire. Il bilancio finale di un pomeriggio che ha vissuto momenti di estrema tensione, è di 11 voli cancellati, quattro dirottati e 11 clandestini arrestati, con l'accusa di danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Mentre un ventina di clandestini fuggivano verso la pista, una ottantina ha completamente distrutto la palazzina che ospita il centro, già danneggiata gravemente il primo e il 5 ottobre.

"Li abbiamo presi, ma non è stato facile - racconta uno degli agenti che ha partecipato all'irruzione che alle 17 ha riconquistato il Cpa - dentro è tutto devastato, come se ci fosse passato un ciclone. Hanno rotto tutto o quasi". A guidare le operazioni il questore vicario di Cagliari, Giuseppe Gargiulo, che si limita a confermare il numero degli arrestati. La rivolta è scoppiata poco prima delle 15: gli immigrati, apparsi molto determinati e in grado di mettere in atto un'azione coordinata e mirata, hanno fatto irruzione nel centro di controllo e sono riusciti ad aprire le porte e a sfondare il cordone di sicurezza esterna. Solo una ventina è riuscita però a passare, mentre la maggioranza è rimasta all'interno. Dalla torre di controllo, distante 150 metri dal Cpa, è scattato l'allarme e l'Enac ha chiuso lo scalo, diffondendo un 'notam' nel quale si comunicava la chiusura del "Mario Mameli" fino alle 22. All'interno dell'aerostazione i passeggeri che stavano già imbarcandosi sono stati bloccati, mentre un aereo che aveva ottenuto l'autorizzazione a prendere posizione in pista è stato fermato dalla torre. Dalle vetrate dell'aerostazione e dai finestrini dell'aereo i passeggeri hanno assistito, come in un film, alle evoluzioni delle auto di polizia e carabinieri che inseguivano i fuggitivi. Una volta presi tutti e riconquistata la palazzina del Cpa, la situazione nell'aeroporto è tornata lentamente alla normalità.

Il via libera alla ripresa dei voli é stato comunicato dalla Sogaer, la società di gestione dello scalo, alle 17:15, ma il primo velivolo, volo Meridiana diretto a Fiumicino, ha lasciato la pista di Elmas alle 18:15, per le operazioni di bonifica della pista. Alle biglietterie delle compagnie aeree alcune centinaia di persone che cercavano di cambiare prenotazione, sperando di partire in serata hanno avuto una reazione stizzita quando quattro manifestanti dell'associazione "No border Sardegna" hanno dispiegato uno striscione con la scritta "libertà ai migranti, liberi tutti", scandendo slogan a favore dell'azione di protesta degli immigrati. Una ventina di passeggeri si sono slanciati per aggredirli e solo l'intervento di agenti di polizia, che hanno portato via i quattro manifestanti, ha evitato conseguenze più gravi.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni