Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Carceri: ex detenuto 41bis suicida a Catania dopo mondiali

Si e' soffocato con busta plastica nascondendosi a telecamera

15 giugno, 14:56
CATANIA - Un ex detenuto al regime di 41bis, il cosiddetto carcere duro, Antonio Gaetano Di Marco, di 35 anni, si e' suicidato ieri sera nell'istituto di massima sicurezza di Bicocca a Catania. L'uomo, ritenuto affiliato al clan Montagno Bozzone di Adrano, dopo avere visto la partita d'esordio dell'Italia ai campionati del mondo di calcio, e' tornato in cella e si e' tolto la vita soffocandosi con un busta di plastica in cui ha chiuso la testa dopo averla riempita di gas estratto dalla bomboletta che alimentava il suo fornellino da cucina. Per essere certo di non essere visto dal sistema televisivo che lo riprendeva 24 ore su 24 si e' messo sotto le coperte fingendo di dormire. Di Marco, arrestato nel 2008 dai carabinieri nell'ambito di un'operazione antimafia per traffico di droga e estorsioni, era stato gia' condannato a 12 anni di reclusione ed era in attesa di giudizio in un processo per tentativo di omicidio. Da tempo sembra avesse dato segni di insofferenza, ma visitato da uno psichiatra non sarebbero emersi elementi di allarme. Di Marco, ex detenuto
al 41 bis, da mesi era stato ammesso al circuito di alta sicurezza uno: era controllato a vista. Sul suicidio sono state avviate indagini della squadra mobile della Questura di Catania coordinate dalla locale Procura della Repubblica che ha disposto l'autopsia della vittima.
 
CARCERI: TRA I DETENUTI DI POGGIORALE, IN NOVE IN UNA CELLA - Nel reparto Salerno, al carcere di Poggioreale, oggi la conta dei detenuti si e' fermata a 423. Sono 68 le celle, in alcune delle quali ci vivono in nove. Tanto che Enzo si affaccia dalle grate e racconta: ''Qui dobbiamo fare i turni per stare in piedi'. Oggi, nell'istituto penitenziario tra i piu' grandi d'Europa - 2666 detenuti - si e' recato in visita il consigliere regionale, Corrado Gabriele, e la garante dei detenuti Adriana Tocco. Hanno visitato due reparti, il Firenze e il Salerno, hanno parlato con il direttore, Cosimo Giordano. Soprattutto hanno incontrato alcuni detenuti. Il problema del sovraffollamento c'e' e come. Nella cella e' quasi tutto incastrato: ci sono i letti a castello, c'e' qualche armadietto e sopra le conserve accatastate. E poi una piccola porta, un piccolo lavabo e li', proprio li', dentro quella sorta di cucina, dietro una tendina c'e' il water. Niente docce, non in quel reparto. A Poggioreale, anche in estate la doccia si fa due volte alla settimana. Ma, intanto, fa caldo. ''Di notte qui non si respira - racconta Enzo - Siamo nove in una cella, c'e' una sola finestra e quando alle 21.30 chiudono la porta blindata qui si soffoca''. In nove in una cella, appunto: ''Con un solo bagno e con uno scarico che spesso non funziona. Tutti in piedi non ci possiamo stare, stiamo stretti. Qui si fanno i turni anche per stare alzati''.

 

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni