Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Riesame, due cc in carcere e due scarcerati

La Procura di Roma impugnerà le scarcerazioni

09 novembre, 23:31

ROMA - Restano in carcere Luciano Simeone e Carlo Tagliente; arresti domiciliari per Antonio Tamburrino; remissione in libertà per Nicola Testini. Queste le decisioni del Tribunale del riesame di Roma, che ha esaminato le istanze di scarcerazione presentate dai quattro carabinieri accusati di aver ricattato Piero Marrazzo. Il provvedimento è stato depositato dal collegio presieduto da Francesco Taurisano.

La Procura di Roma impugnerà le scarcerazioni di Nicola Testini (tornato in libertà) e di Antonio Tamburrino (finito agli arresti domiciliari) disposte dal Tribunale del riesame di Roma nell'ambito dell'inchiesta sul presunto ricatto ordito ai danni dell'ex presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo. Analoga impugnazione sarà adottata dai difensori di Luciano Simeone e Carlo Tagliente, per i quali il collegio presieduto da Francesco Taurisano ha disposto il mantenimento della misura restrittiva a Regina Coeli. Soddisfatto per le decisioni adottate in tarda serata dall'organo competente sulla legittimità dei provvedimenti cautelari è stato l'avvocato Valerio Spigarelli, difensore di Testini. "Il tribunale - ha dichiarato - ha ritenuto che la partecipazione del mio assistito sia stata praticamente nulla".

UBRIACO E COINVOLTO IN RISSA, BRENDA IN OSPEDALE - Intanto Brenda il transessuale coinvolto nella vicenda dell'ex governatore del Lazio, Piero Marrazzo, è finito in ospedale, dopo essere stato coinvolto in una rissa e aver dato in escandescenza all'arrivo dei carabinieri. Ferito al volto e in evidente stato di alterazione, probabilmente perché ubriaco, il transessuale è stata trovato dai carabinieri in via Biroli, sulla via Cassia. Ad avvertire i carabinieri sono stati alcuni passanti che hanno chiamato il 112 segnalando che in strada stava avvenendo una rissa o una aggressione che coinvolgeva un transessuale. Secondo quanto si è appreso, la pattuglia dei carabinieri, una volta arrivata sul posto, ha avvertito il 118 perché Brenda ha cercato di farsi del male provando a dare delle testate contro una macchina. Bloccata, è stata portata all'ospedale villa San Pietro, dove ha dato nuovamente in escandescenza. Sedata, è stata quindi dimessa con cinque giorni di prognosi.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni