Percorso:ANSA.it > Calcio > News

Maradona e il fisco: 'Voglio giustizia'

Io vittima, pronto a parlare con Napolitano - FOTO

26 febbraio, 20:51
Diego Armando Maradona durante la conferenza stampa a Napoli
Diego Armando Maradona durante la conferenza stampa a Napoli
Maradona e il fisco: 'Voglio giustizia'

 "Non ho ammazzato nessuno, vengo a chiedere giustizia". Lo ha detto Diego Armando Maradona nel corso della conferenza stampa a Napoli. "Dicono che molte volte la giustizia non esiste - ha aggiunto - voglio credere che per me la giustizia esiste. Io sono una vittima".

"Non posso forzare nessuno a parlare della mia faccenda ma se il Presidente Napolitano mi vorrà parlare gli spiegherò tutto". Cosi Diego Armando Maradona a Napoli. Poi scherza anche sulla politica italiana: "però non so chi e" il vostro presidente (del Consiglio, ndr). E' Grillo, Berlusconi?". 

I tifosi non hanno mollato Dieguito neanche per un minuto, e lui lo ha sentito. L'ex Pibe ha ammesso di aver pianto dopo aver sentito i tifosi del Napoli: "sono andato a letto in lacrime quando ho sentito che i ragazzi cantavano che io rappresento questa citta". "Io voglio essere un duro - ha concluso - ma ho pianto. Non sono venuto a mangiare a casa di De Laurentiis - ha poi proseguito  ma a risolvere un problema mio. Ma da De Laurentiis non ho mai mai ricevuto un invito per vedere una partita del Napoli.

Maradona è poi tornato "Il Napoli non deve mollare, ai giocatori dico che non devono avere paura di vincere": lo ha detto Diego Armando Maradona durante la conferenza stampa a Napoli. "Non credo che a dodici giornate dalla fine si possa dire che il campionato è deciso - ha aggiunto - Il Napoli deve stare alla caccia della Juve, che è piu pratica, concreta, ma non è più forte del Napoli e poi ricordiamo che la Juve dovrà venire a giocare a Napoli e sappiamo che fuori casa non è quella di Torino. Per quello dico ai giocatori di non avere paura a vincere". "Non sto pensando a una carriera a Napoli perché il posto che vorrei è già affidato a Mazzarri che sta facendo un grandissimo lavoro", ha proseguito l'ex pibe de oro. "Io non son venuto a prendere la panchina di nessuno, sarebbe una mancanza di rispetto a Mazzarri. Io nel calcio ho sempre rispettato i codici etici - ha concluso - Non credo che De Laurentiis mi possa offrire l'incarico che voglio io perché gia" tiene un allenatore".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni