Percorso:ANSA.it > Economia > News

G20: parola chiave, impegno per crescita

Visco, ruolo banche centrali importante per ripresa. Grilli, economia globale in miglioramento

06 novembre, 10:09
Miguel Angel Gurria
Miguel Angel Gurria
G20: parola chiave, impegno per crescita

dell'inviato Domenico Conti

Le maggiori economie mondiali spostano l'obiettivo sulla ripresa e si danno un po' più di spazio di manovra negli aggiustamenti dei deficit, esortando gli Usa a disinnescare la bomba del 'fiscal cliff' e l'Europa a non indugiare nelle riforme anti-crisi. Dal G20 di Città del Messico arriva una promessa, che tiene conto del peggioramento delle stime di crescita mondiale, di una ripresa che si prevede sia lenta e lastricata di molti rischi. "Ci assicureremo - dicono i ministri e i governatori delle maggiori economie mondiali nel comunicato finale - che il ritmo del consolidamento fiscale sia adeguato a sostenere la crescita". Un obiettivo in realtà già adottato in precedenza, ma finora non messo in pratica, e che accanto alla stretta fiscale nei Paesi iper-indebitati esorta Paesi in surplus commerciale come la Cina e la Germania a stimolare la propria domanda interna.

Restano gli obiettivi di riduzione del debito, con i Paesi del G20 che puntano a darsi una serie di scadenze. Senza che al vertice messicano si sia entrati nello specifico dei singoli Paesi, è il ministro dell'Economia Vittorio Grilli a spiegare che "se l'Italia dovesse fare marcica indietro o cambiare direzione rispetto a quanto fatto finora, la comunità internazionale darebbe un giudizio molto negativo con tutte le conseguenze del caso".

Ma è la crescita la parola-chiave del G20 di Città del Messico: anche Olli Rehn, commissario Ue agli Affari economici, ammette che la rirpesa in Europa è più lenta del previsto. Ignazio Visco, il governatore della Banca d'Italia, spiega che la ripresa "sarà lenta, e alcuni pensano che lo sarà per vari anni": c'é da cambiare "le regole del gioco" e nel frattempo un po' d'ossigeno lo stanno dando le banche centrali: al G20 "il ruolo delle politiche non convenzionali adottate dalle banche centrali", come la Fed e la Bce, è stato considerato "un elemento importante per cercare di ottenere una ripresa un po' più rapida". Un'enfasi, quella sulla crescita, che tiene conto delle stime del Fmi, che peggiorano le prospettive globali, e dei rischi. Il primo, il rischio che l'Europa rallenti il passo nella riforma della sua architettura anti-crisi, a partire dall'unione bancaria: la situazione in Europa resta "una sfida a livello globale" - recita il comunicato finale del G20. Anche se c'é riconoscimento - spiegano tutti - per le misure senza precedenti prese dall'Europa contro la crisi. "Siamo sulla strada giusta", dice il ministro delle FInanze tedesco Wolfgang Schaeuble. Il secondo rischio è il 'fiscal cliff' degli Usa, che in assenza di un accordo politico il 1 gennaio farebbero una stretta fiscale da 600 miliardi di dollari in grado di precipitare l'economia in recessione. Alla vigilia delle elezioni Usa, va in pressing da Città del Messico anche la il direttore generale del Fondo monetario Christine Lagarde: gli usa devono "risolvere rapidamente" lo stallo che si è creato. Fonti del G20 fanno capire che c'é fiducia su un accordo bipartisan, a elezioni avvenute.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni