Percorso:ANSA.it > Associate > News

Ilva: sequestrati impianti area a caldo, 8 arresti

27 luglio, 13:07

dell'inviato Paolo Melchiorre

L'intera area a caldo dello stabilimento sotto sequestro preventivo con tutti i suoi sei impianti e senza facolta' d'uso; otto persone, tra dirigenti ed ex dirigenti del Gruppo Riva e dello stabilimento tarantino, agli arresti domiciliari. Sono le misure pesantissime disposte dal gip del Tribunale di Taranto Patrizia Todisco nell'ambito dell'inchiesta sull'inquinamento ambientale prodotto dall'azienda siderurgica piu' grande d'Europa. Le voci sul contenuto dei provvedimenti adottati dal giudice si sono diffuse gia' dalla mattinata ed hanno scatenato la protesta, comunque pacifica, dei lavoratori metalmeccanici, che hanno invaso a migliaia la citta', bloccando il ponte girevole dopo un incontro infruttuoso in Prefettura. In serata i sindacati di categoria hanno proclamato uno sciopero ad oltranza, mentre e' in corso una riunione tra gli stessi sindacati e l'azienda, convocata da quest'ultima. Domani mattina si terra un'assemblea nello stabilimento. Il decreto di sequestro preventivo, notificato ad un legale del gruppo Riva, riguarda le aree di parchi minerali, cockerie, agglomerazione, altiforni, acciaierie e gestione materiali ferrosi. Sono state individuate anche tre figure tecniche (due funzionari dell'Arpa Puglia e uno del Dipartimento di prevenzione dell'Asl di Bari) che dovranno sovrintendere alle operazioni e garantire il rispetto delle norme di sicurezza.

Della gestione delle fasi che riguardano il personale si occupera' un commercialista e revisore contabile. L'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari, la cui notifica e' in corso in vari centri tra i quali Milano, riguarda il patron Emilio Riva, presidente dell'Ilva Spa fino al maggio 2010, il figlio Nicola Riva, che gli e' succeduto nella carica e si e' dimesso un paio di settimane fa, l'ex direttore dello stabilimento di Taranto, Luigi Capogrosso, il dirigente capo dell'area del reparto cokerie, Ivan Di Maggio, il responsabile dell'area agglomerato, Angelo Cavallo, Marco Andelmi e Salvatore D'Alo', altri due dirigenti d'area, e Salvatore De Felice, da pochi giorni subentrato a Capogrosso alla direzione dello stabilimento di Taranto. I destinatari della misura cautelare sono accusati a vario titolo di disastro ambientale colposo e doloso, avvelenamento di sostanze alimentari, omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro, danneggiamento aggravato di beni pubblici, getto e sversamento di sostanze pericolose e inquinamento atmosferico. Gli impianti posti sotto sequestro, che sono molto complessi e di dimensioni gigantesche, non subiranno uno spegnimento immediato, che al contrario provocherebbe una vera e propria esplosione dello stabilimento. Occorreranno alcune settimane per chiudere gli impianti, se si dovesse davvero arrivare alla soluzione estrema. Intanto la produzione dovra' subire rallentamenti graduali. Sono circa cinquemila i lavoratori degli impianti sequestrati, su un totale di 11.500 circa dipendenti diretti dello stabilimento, ai quali vanno aggiunti circa 4.000 lavoratori dell'indotto. ''L'intenzione e' di sostenere lo stabilimento'' ha fatto sapere da Roma il ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, al termine di una riunione con i rappresentanti di Regione Puglia ed enti locali coincisa con la sigla di un protocollo d'intesa che dovrebbe garantire fondi per oltre 300 milioni di euro destinati al risanamento ambientale di Taranto. Il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ha annunciato che, in un eventuale processo, la Regione si costituira' parte civile. Ma il futuro piu' immediato e' il posto di lavoro sempre piu' traballante di migliaia di lavoratori metalmeccanici. Dall'azienda, infine, una promessa solenne: "Non posso esprimermi ancora sul sequestro degli impianti", ma "voglio dire che - dice il presidente dell'Ilva Spa, Bruno Ferrante - non manchera' l'impegno, come non e' mai mancato in questi anni, per tutelare in tutte le sedi opportune l'occupazione e il futuro dell'Ilva, che e' patrimonio dell'intero Paese''

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni