Percorso:ANSA.it > Associate > News

Piano Sud, i principali settori d'intervento

25 novembre, 22:38

Dalle imprese, soprattutto le medio-piccole, alla scuola, dalle ferrovie alla lotta al lavoro nero. Sono queste le principali aree d'intervento contenute nella bozza del Piano nazionale per il Sud, presentato dal governo alle parti sociali e alle Regioni, per approdare in Consiglio dei ministri. Quanto alle risorse dovrebbe anche essere approvata la delibera Cipe per l'assegnazione e la tempistica delle risorse per il Sud, l'obiettivo è quello di sbloccare i fondi Fas 2007-2013.

Ecco i punti chiave del documento messo a punto dall'esecutivo:
- INCENTIVI IMPRESE: Il Piano, si legge nella bozza, "passa per la nascita di un grande Fondo Jeremie Mezzogiorno (Joint European Resources for Micro to Medium Enterprise)", ovvero di uno strumento gestito dalla Banca del Mezzogiorno (altro caposaldo del piano) a disposizione delle Piccole e medie imprese "che utilizzi i fondi strutturali europei". 'Jeremie' non opererà, si precisa "con la logica del fondo perduto ma come fondo rotativo per sostenere il credito agevolato, il capitale di rischio e le garanzie". In generale, la riforma degli incentivi per le imprese ha tre parole chiave: "Automaticità, semplificazione e concentrazione".
- RICERCA, INNOVAZIONE E ISTRUZIONE: Ammontano a 12,5 miliardi di euro i fondi destinati alla ricerca, allo sviluppo tecnologico e all'innovazione, si tratta delle risorse che rientrano nell'ambito della politica di coesione 2007-2013, relative alle sole Regioni dell'obiettivo Convergenza. Inoltre, si stabilisce di costruire "nuovi edifici scolastici", che vadano a sostituire strutture "inadeguate". Le risorse "potranno essere assicurate dagli investimenti coordinati dagli enti di previdenza e assistenza sociale".
- LEGALITA': vale a dire contrasto al lavoro nero e alla criminalità. Obiettivi da perseguire attraverso un rafforzamento degli interventi per la trasparenza degli appalti pubblici, un piano per la lotta al sommerso, la riduzione della litigiosità con forme conciliatorie e il miglioramento della performance dei servizi di giustizia.
- GRANDI OPERE: Il focus sulle infrastrutture punta a rinforzare i collegamenti, soprattutto per quanto riguarda le linee ferroviarie, ma anche le strade. A proposito, esempi sono l'Alta velocità Napoli-Bari e la Salerno-Reggio Calabria.
- SERVIZI PUBBLICI LOCALI:
lo scopo è spronare gli investimenti sul settore per migliorarne la qualità. Basti pensare che peso hanno per il Sud la rete idrica e la raccolta dei rifiuti.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni