Percorso:ANSA.it > Associate > News

Un diario anti-stalking, come prova e contro il trauma

Agenda in bianco sara' data alle vittime da Polizia e centri donna

07 marzo, 23:00

ROMA - Far prendere cognizione alle vittime della loro situazione, ma nello stesso tempo aiutare il lavoro degli investigatori e dei magistrati: è questo l'obiettivo dell'agenda antistalking Alba, che sarà distribuita a chi subisce atti persecutori dalle forze di polizia e dai Centri antiviolenza. Si comincerà da Roma e Milano; poi terminata la fase sperimentale sarà distribuita in altre realtà.

Sull'agenda - che sarà presentata sabato prossimo a Milano, alla vigilia della festa della donna, un'occasione scelta non a caso visto che a patire lo stalking è soprattutto la popolazione femminile - la vittima dovrà segnare tutti i giorni, e se necessario ogni ora, quello che subisce, senza omettere fatti e circostanze, compresa la presenza di testimoni; ma anche descrivere i propri stati d'animo e condizioni psichiche L'obiettivo dichiarato dagli ideatori - la psicologa e criminologa Anna Costanza Baldry, docente della Seconda università di Napoli e il consigliere del Csm Fabio Roia - è quello sia di aiutare la vittima ad affrontare quello che è sicuramente un trauma, sia di dare uno strumento in più a chi indaga perché permette di ricostruire e monitorare nel dettaglio quello che avviene senza possibili dimenticanze da parte di chi subisce lo stalking.

Parla di un "aiuto" concreto alle donne, che sono "normalmente oggetto di violenza" , il consigliere Roia che spiega:"l'agenda è stata pensata e realizzata per le vittime del nuovo reato di molestie assillanti. Ed è uno strumento che servirà alla vittima sia per la presa di coscienza delle azioni violente subite sia per la documentazione soggettiva delle stesse.A tal fine l'agenda potrà avere anche una valenza documentale nell'ambito delle procedure giudiziarie". Non a caso il progetto prevede che a curare la distribuzione dell'agenda - realizzata dall'Associazione Differenza Donna, Onlus, Ong e dall'Associazione civica ChiamaMilano - siano polizia giudiziaria e centri antiviolenza, che inviteranno le vittime dello stalking a ripresentarsi nei loro uffici dopo due o tre settimane per monitorare quanto accaduto e procedere con i provvedimenti penali e amministrativi di rito.

L'agenda - che tra l'altro contiene informazioni utili a chi subisce persecuzioni, a cominciare dall'elenco dei centri presenti su tutto il territorio nazionale a cui rivolgersi- potrebbe rivelarsi uno strumento prezioso anche nel caso si arrivasse poi a un processo penale a carico del molestatore: sia il pm sia la stessa parte civile potrebbero infatti chiedere l'acquisizione della copia a fini giudiziari.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni