Percorso:ANSA.it > Associate > News

G8: Balducci si dimette da Consiglio lavori pubblici

26 febbraio, 13:37

ROMA - A quindici giorni dall'arresto per corruzione, il presidente del Consiglio dei lavori pubblici, Angelo Balducci, si e' dimesso. L'ormai ex funzionario statale, coinvolto nell'inchiesta sui grandi eventi anche per il ruolo ricoperto in passato ai vertici del Dipartimento per lo sviluppo e la competitivita' del turismo, ha lasciato l'incarico inviando un telegramma al ministro per le infrastrutture Altero Matteoli. Sul piano giudiziario, intanto, oggi e' arrivato il no del tribunale del Riesame al ricorso contro l'arresto presentato dai legali del provveditore per le opere pubbliche della Toscana, Fabio De Santis, che, quindi rimane in carcere. De Santis e' stato l'unico, fra gli indagati e gli arrestati - oltre a lui e a Balducci, in carcere sono finiti l'altro funzionario pubblico Mauro Della Giovampaola e l'imprenditore romano Diego Anemone - a non aver rinunciato all'udienza in cui si sarebbe dovuto discutere sugli arresti e i sequestri del 10 febbraio. Le dimissioni di Balducci seguono altri due atti che, nei giorni scorsi, hanno determinato l'allontanamento degli arrestati da cariche pubbliche: il commissario per i lavori dei Nuovi Uffizi, l'architetto Elisabetta Fabbri, ha revocato l'incarico di soggetto attuatore a Della Giovampaola; mentre De Santis e' stato sospeso dall'incarico. Sempre nei giorni scorsi, si erano dimessi il presidente, Riccardo Fusi, e un consigliere, Vincenzo Di nardo, dell'impresa Btp, coinvolta nell'inchiesta. In una nota, Matteoli ha spiegato di aver ''apprezzato il gesto'' di Balducci, e gli ha augurato di poter ''chiarire al piu' presto la sua posizione in merito alle contestazioni della magistratura''. L'avvocato Roberto Borgogno, uno dei difensori dell'ex presidente del Consiglio dei lavori pubblici, ha spiegato che Balducci aveva ''in animo di dimettersi fin dal giorno dell'arresto. E' un atto quasi dovuto'' per ''difendersi con maggiore tranquillita'' e a ''tutela anche dell'istituzione che rappresentava''. Secondo il legale, quindi, la decisione di lasciare l'incarico non sarebbe legata ai rilievi mossi agli arrestati dai pm fiorentini che, nel motivare al gip il loro no alla scarcerazione, avevano ricordato che ''gli indagati pubblici ufficiali'' non avevano ''assunto determinazioni circa la dismissione della loro qualifica''. In attesa della decisione del gip di Perugia sul rinnovo delle misure cautelari (parte degli atti e' stata trasferita in Umbria a causa del coinvolgimento dell'all'ex procuratore aggiunto di Roma Achille Toro), alcune carte dell'inchiesta stanno per arrivare anche all'Aquila. L'istanza era stata inviata ai magistrati fiorentini dal procuratore dell'Aquila, Alfredo Rossini, che ritiene che ci possano essere collegamenti fra l'oggetto dell'inchiesta nata in Toscana e gli appalti del G8 dell'Aquila e del terremoto. Intanto a Firenze prosegue il lavoro degli inquirenti: fra gli appalti nel mirino, quelli dei Nuovi Uffizi, della scuola Marescialli e dell'Auditorium della Musica. Riguardo quest'ultimo, l'attenzione sarebbe rivolta alle modifiche apportate al progetto dopo la sua approvazione.

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni