Percorso:ANSA.it > Associate > News

Prestigiacomo: serve una svolta, in ballo lo sviluppo

Presenza Obama apre a impegni ma dobbiamo abbandonare Kyoto

06 dicembre, 23:04

ROMA - Abbandonare Kyoto perché in ballo, al di là dei target di riduzione delle emissioni dei singoli Paesi, "c'é lo sviluppo sostenibile a livello globale" e a chi non si vuole accorgere che ci sono degli allarmi e occorre una svolta energetica bisogna dire che "fra 10-15 anni subiremo le conseguenze di questa sottovalutazione".

Oggi "le posizioni dei negazionisti sono fuori da ogni contesto". Lo ha detto all'ANSA il ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, alla vigilia del via ufficiale, domani, della 15/a Conferenza delle Parti della Convenzione sui cambiamenti climatici (Cop15) a Copenaghen fino al 18 dicembre, sottolineando la presenza del presidente Usa, Barack Obama, nei giorni finali del vertice e la "profonda differenza" che grazie agli Usa, ma anche a Cina e India, c'é tra questa Conferenza e quella in cui venne sottoscritto il protocollo di Kyoto nel '97. ''Finalmente lunedì - ha detto Prestigiacomo - si apre la tanto attesa Conferenza Onu di Copenaghen che di ora in ora assume un significato sempre maggiore e la presenza del presidente Usa, Barack Obama, alla chiusura del summit è un segnale incoraggiante". "La presenza di Obama fa intendere la forte volontà di prendere decisioni impegnative", ha detto Prestigiacomo riferendo che in queste ore di fatto i negoziati sono già cominciati e le "telefonate si susseguono". "Noi saremo convocati tutti i giorni come consiglio Ambiente Ue". E in merito alla trattativa e alle ipotesi di risultato il ministro ha ribadito che "ormai tutti sappiamo che si lavora su una decisione politica vincolante che poi sarà sviluppata nel 2010 in un trattato vero e proprio".

A Copenaghen "per la prima volta 197 Paesi discuteranno in maniera forte" e sul ruolo dell'Italia: "L'Italia - ha detto il ministro - sta con l'Ue, poi discutiamo, ma andiamo con un disegno condiviso". Diverse le ipotesi di lavoro sul tavolo della Cop15 di Copenaghen. L'ideale sarebbe "superare il Protocollo di Kyoto e fare un nuovo trattato con obiettivi diversi. Questo sarebbe il massimo del successo a Copenaghen", ha riferito Prestigiacomo secondo la quale invece "sarebbe un risultato minore" 'altra ipotesi sul tappeto, quella di limitarsi ad emendare Kyoto ''perché prevede target di riduzione delle emissioni vincolanti per noi ma non per i Paesi che sono fuori dal Protocollo e per i quali ci sarebbe, un impegno successivo". Altra strada quella di mantenere due percorsi paralleli diversi, trattato globale e Protocollo di Kyoto, da far poi confluire con un impegno per tutti. Ma i paesi a economie emergenti "sono favorevoli a politiche interne ma non vogliono controlli". Ad ogni modo già gli annunci di Cina e India "rappresentano una svolta e un radicale cambiamento di approccio". Il ministro dell'Ambiente ha quindi sottolineato "la profonda differenza" tra la situazione alla vigilia della Conferenza che ha generato il Protocollo di Kyoto, del '97, e la Conferenza di Copenaghen dove Cina e India sono coinvolte. ''I due Paesi forse non sono ancora pronti a un trattato ma le condizioni sono oggi diverse".

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni