Percorso:ANSA.it > Associate > News

Sacconi: ricovero fino a termine procedura

Niente day hospital, ma emerge "nodo costi"

22 ottobre, 19:34

ROMA - L'aborto farmacologico utilizzando la pillola abortiva Ru486 potrà avvenire solo nelle strutture del Sevizio sanitario nazionale (Ssn) e solo in regime di ricovero dal momento dell'assunzione della pillola fino al completamento del processo di interruzione della gravidanza. In altri termini, l'ipotesi di Day Hospital è esclusa. Con parole precise, il ministro del Welfare Maurizio Sacconi ha oggi fatto chiarezza su quale sarà la metodologia di utilizzo dell'aborto farmacologico, dopo le polemiche dei giorni scorsi seguite al via libera dell'Agenzia del farmaco (Aifa) all'autorizzazione in commercio della Ru486.

L'occasione è stata un'audizione in commissione Sanità al Senato, nell'ambito dell'indagine conoscitiva sulla pillola abortiva decisa dalla stessa commissione. Quella del ministro è stata preceduta dall'audizione del direttore generale Aifa Guido Rasi, il quale aveva affermato che la definizione delle modalità di somministrazione della Ru486 (ovvero se in ricovero e per quanti giorni) non è pertinenza dell'Agenzia, bensì di governo e Regioni. Questo è bastato per innescare dibattiti e polemiche, ma oggi Sacconi ha sgombrato il campo da ogni dubbio, fugando anche il sospetto, avanzato da alcuni esponenti dell'opposizione, di un 'rimpallo' di competenze tra Aifa e governo: è la stessa delibera dell'Aifa, ha detto, che parla di ricovero dal momento dell'assunzione della pillola fino al completamento del processo abortivo. Ma se per l'aborto farmacologico sarà previsto il ricovero prolungato e non in Day Hospital - come avviene invece normalmente per l'aborto chirurgico - ciò porrà un altro problema: il nodo dell'aggravio dei costi per il Ssn, fanno notare alcuni. E intanto, non accenna a placarsi il dibattito politico in vista della pubblicazione in Gazzetta, entro il 19 novembre, dell'atto per l'immissione in commercio del farmaco che segnerà il suo arrivo negli ospedali.

CON RU486 RICOVERO FINO AD ABORTO TERMINATO, NO DAY HOSPITAL: "E' già ora evidente - ha affermato Sacconi - sulla base della delibera della stessa Aifa, che occorre un ricovero nelle strutture del Servizio Sanitario dal momento dell'assunzione della pillola abortiva al momento del completamento del processo di interruzione della gravidanza per via farmacologica, quindi non è consentito un day hospital". Ma se la donna dovesse rinunciare al ricovero, che non sarà naturalmente coatto? E' "evidente - ha rilevato il ministro - che si porranno dei problemi e su questo esprimo forti preoccupazioni, poiché in molte Regioni, soprattutto dal Lazio in giù, risulterebbe molto difficile attuare il necessario monitoraggio domiciliare continuativo sulle donne fuori da una struttura del Ssn".

SACCONI, NESSUN 'RIMPALLO' CON AIFA: Non c'é alcun "rimpallo" con l'Aifa in merito alla definizione delle modalità di somministrazione della Ru486, ha tenuto a precisare Sacconi. E' la delibera Aifa, ha sottolineato, "la fonte di un ricovero che, naturalmente, non è coatto. Dunque, penso che se ci sono dubbi, l'Aifa può chiarire la portata della delibera".

MA NODO COSTI, E MEDICI DICONO NO APPROCCIO 'RAGIONIERISTICO': Un ricovero prolungato a priori nel caso dell'aborto con la Ru486, fa presente il segretario della Cgil-medici Massimo Cozza, determinerebbe una "impennata dei costi per il Ssn, almeno raddoppiandoli", se si considera che l'aborto chirurgico "é praticato normalmente in regime di day Hospital". E il leader dei medici di famiglia Giacomo Milillo auspica: "Non sia in questo caso adottato un approccio 'ragionieristico'".

SI ACCENDE DIBATTITO POLITICO: Per Donatella Poretti (Radicali-Pd) "continua il balletto delle competenze" tra Aifa e governo. Mentre il presidente dei senatori del Pdl, Maurizio Gasparri, commenta: "Mi sembra confermato a 360 gradi che la legge 194 non consentirà l'aborto a domicilio attraverso la pillola abortiva". E la presidente del gruppo del Pd al Senato Anna Finocchiaro puntualizza: "Il governo non ha stilato le linee guida sulla pillola abortiva e non vorrei che stesse cercando di sottrarsi a questo impegno. Noi abbiamo sempre detto che la Ru486 deve essere somministrata nell'ambito della legge 194, e quello che ci sta a cuore è che la donna sia assistita e tutelata al massimo".

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni