Percorso:ANSA.it > Altri Sport > News

Legge anti-gay, marcia indietro Isinbayeva

Dopo le polemiche suscitate dalle sue dichiarazioni durante Mondiali atletica di Mosca

19 agosto, 21:18
Yelena Isinbayeva
Yelena Isinbayeva
Legge anti-gay, marcia indietro  Isinbayeva

Marcia indietro della zarina dell' asta Yelena Isinbayeva dopo le polemiche suscitate dalle sue dichiarazioni a difesa della legge russa contro la propaganda gay in presenza di minori. La campionessa mondiale ha affermato in un comunicato di essere stata fraintesa dichiarando di essere contro qualsiasi ''discriminazione'' verso gli omosessuali.

La campionessa mondiale ha affermato, in un comunicato, di essere stata fraintesa e ha dichiarato di essere contro qualsiasi "discriminazione" contro gli omosessuali. "Lasciatemi dire nel modo piu' forte che sono contro qualsiasi discriminazione verso gli omosessuali che si basi sulla loro sessualità (cosa contraria alla Carta olimpica)", si legge nel comunicato dell'atleta, che sostiene di essere stata "mal compresa" nella conferenza stampa in inglese. "L'inglese non è la mia prima lingua e credo di poter essere stata capita male quando mi sono espressa ieri", ha spiegato. "Ciò che volevo dire è che la gente deve rispettare le leggi degli altri Paesi, in particolare quando è invitata", ha proseguito, aggiungendo di "rispettare le vedute di tutti i miei colleghi atleti". A guidare la protesta degli atleti era stato l'ottocentista americano Nick Symmonds, che aveva lanciato la campagna in un blog del magazine 'Runner's world' e dedicato il proprio argento a tutti gli amici gay. Poi sono arrivate le unghie arcobaleno: prima la Green-Tregaro, che tornerà in pista domani per la finale di salto in alto e poi una sua compagna di squadra, la sprinter Moa Hjelmer (200 metri), già eliminata nelle batterie. "Alcune atlete hanno fatto la stessa cosa, la federazione non lo ha messo in discussione, è una scelta delle atlete", ha spiegato il portavoce della squadra svedese Frederik Trahn. Oggi invece, la campionessa britannica di eptathlon ai Giochi del Commonwealth 2010, Louise Hazel, ha criticato davanti ai cronisti della Bbc le precedenti dichiarazioni della Isinbayeva a difesa della legge russa sulla propaganda gay e sostenuto che la commissione olimpica internazionale dovrebbe rivedere il proprio ruolo di ambasciatrice delle Olimpiadi della gioventù.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni