Percorso:ANSA > Motori > Assen: riecco 'Doctor' dopo 3 anni

Assen: riecco 'Doctor' dopo 3 anni

Eroe-Lorenzo, 5/o con clavicola operata

29 giugno, 20:54
Valentino Rossi (s) festeggia sul podio con lo champagne Valentino Rossi (s) festeggia sul podio con lo champagne

Valentino Rossi torna al successo dopo un lungo digiuno. L'ex campione del mondo, su Yamaha, ha vinto il Gp d'Olanda, settima prova del Motomondiale.

FINITO DIGIUNO ROSSI DOPO OLTRE 2 ANNI, 'IO INCREDULO' - Il Gp d'Olanda segna il ritorno alla vittoria di Valentino Rossi dopo due anni e mezzo. Ad Assen è il successo n. 106 della carriera del campione di Tavullia, la 47/a in sella a una Yamaha, la 67/a nella MotoGP. Rossi era a digiuno da ottobre 2010, quando vinse in Malesia per l'ultima volta con la Yamaha prima di passare alla Ducati. Il sorpasso micidiale alla fine del quinto giro, ai danni di Dani Pedrosa (Honda), che scattato benissimo stava provando a scappare. La voglia di vincere del nove volte campione del mondo però ha fatto la differenza, tanto da riuscire a riprendere i fuggitivo Pedrosa e di far segnare il giro veloce della gara in 1.34.894, registrato proprio alla fine del quinto giro. "Sono ancora incredulo e contento. Non dico che non ci credevo - ha detto Rossi nel parco chiuso - questa per me è stata una soddisfazione incredibile. Sapevo che questa poteva essere la mia gara perché avevo il passo giusto. Ora riesco a guidare meglio la moto, se voglio passare qualcuno ci riesco, questa è la cosa migliore. Bello, bello... poi vincere qui ad Assen, una soddifazione in più". Sul podio con Rossi festeggiano anche Marc Marquez (Honda) e Cal Crutchlow (Yamaha) con il giovane catalano della Honda che è stato in grado ancora una volta il più esperto compagno di squadra Dani Pedrosa, quarto sul traguardo. Impresa storica quella di Jorge Lorenzo, protagonista nei primi giri della bella rimonta dalla 12/a posizione alla quinta in tre giri di gara. Lorenzo, che è stato operato solo nella notte di venerdì alla spalla destra per la riduzione (in Spagna) della frattura scomposta della clavicola infortunata nelle libere di giovedì pomeriggio. Lorenzo ha insidiato anche Pedrosa per il terzo posto, ma al 12/o giro il campione del mondo in carica ha ceduto al dolore mantenendo però la quinta piazza che gli fa perdere in classifica solo due punti. Tornato ai box, Lorenzo non ha più resistito e si è accasciato dal dolore sulla moto, una volta sceso ha poi ricevuto l'applauso dal suo box. Nonostante la vittoria di Rossi, in classifica iridata, è Dani Pedrosa ancore in testa con 136 punti, seguito da Lorenzo a quota 127, mentre Marc Marquez è terzo con 113 punti. Valentino Rossi, invece, è quinto con 85 punti.

MOTO 2, ESPARGARO' NEL FINALE BEFFA REDDING - Il pilota spagnolo Pol Espargarò (Kalex) ha vinto la settima gara della stagione 2013, nella classe Moto 2, aggiudicandosi il Gp d'Olanda. Ha preceduto l'inglese Scott Redding (Kalex), che ha subito il sorpasso dello spagnolo a meno di un giro dalla fine della corsa. Sul gradino più basso del podio, lo svizzero Dominique Aegerter (Suter), bravo a passare Esteve Rabat (Kalex), e Johann Zarco (Suter), nell'ultimo giro. Non arriva a prendere un punto, il pilota di San Marino, Alex De Angelis (SpeedUp), che è passato sotto il traguardo in 16/a posizione. Ancora peggio ha fatto Mattia Pasini (SpeedUp), che ha concluso solo 19/o. E' finito a terra, invece, Simone Corsi (SpeedUp), rimanendo pericolosamente con la moto in mezzo alla pista. Il romano è poi riuscito a uscire indenne dall'asfalto. Malgrado la vittoria conquistata da Pol Espargarò, in testa alla classifica iridata rimane l'inglese Scott Redding, con 134 punti, mentre lo spagnolo è solo a quota 104. Il migliore tra gli italiani in classifica della categoria è Simone Corsi, con 30 punti.

MOTO 3, VINCE SALOM E ANTONELLI E' 13/O - Lo spagnolo Luis Salom (Ktm) ha vinto il Gp d'Olanda, nella classe Moto 3. L'ha spuntata in un gruppo completamente spagnolo, formato anche da Maverick Vinales (Ktm), Alex Rins (Ktm), Alex Marquez (Ktm), con il portoghese Miguel Oliveira (Mahindra) nei panni di guastatore. Nelle ultime curve, Salom è riuscito a sorpassare Vinales, che si è piazzato secondo, con un distacco di 0,122. Terzo posto per Alex Rins (Ktm), che ha preceduto Miguel Oliveira e la sua Mahindra. Il migliore tra i piloti italiani è stato Niccolò Antonelli (Ftr-Honda), 13/o, davanti a Romano Fenati (Ftr-Honda), che è risalito bene dalle retrovie, ma alla fine non è riuscito ad avere la meglio su Antonelli. Dopo la vittoria di oggi, Salom è sempre più leader della classifica iridata, con 152 punti, mentre Vinales si trova in seconda posizione, staccato di 10 punti. Il terzo posto della classifica è occupato sempre da uno spagnolo, Alex Rins (117 punti). Il primo dei piloti italiani in classifica è Romano Fenati, 16/o, con 20 punti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA