Percorso:ANSA.it > Photostory Spettacolo > News

Ecco Lorax, cartoon ecologista e visionario

Danny De Vito e Marco Mengoni voci della favola green del Dr. Seuss - FOTO e VIDEO-INTERVISTA

29 maggio, 20:33
Marco Mengoni doppia Lorax Marco Mengoni doppia Lorax
Ecco Lorax, cartoon ecologista e visionario

(di Cinzia Conti)

Un cartoon che strizza l'occhio a 1984 di George Orwell e in contemporanea a The Truman Show. E' 'Lorax', visionario ed ecologista, colorato e sottilmente politico, che arriva nelle sale italiane venerdì 1 giugno e prende il nome dal suo protagonista, un arancione e baffuto guardiano delle foreste, animato dalla voce del vulcanico Danny De Vito. Tratto dall'avveniristico libro scritto nel 1971 dal Dr. Seuss, che con questo e altri testi come il Grinch e Il gatto con il cappello ha stregato milioni di bambini, questo cartoon é frutto dei creatori di 'Cattivissimo Me' e ha già sbancato i botteghini Usa. Girata in 3D e costata 70 milioni di dollari (già recuperati solo nel primo week end di programmazione negli Usa), questa favola green racconta la storia di Ted (doppiato negli Usa da Zac Efron), un ragazzino che vive con la nonna a Thneedille, una cittadina artificiale e plastificata in ogni dettaglio.

Qui, come in un enorme centro commerciale, da cui è assolutamente proibito uscire, gli abitanti sono condannati a una vita fatta di vegetali gonfiabili e disegnati dove tutto viene venduto, anche l'aria che si respira. Quando Audrey (che negli Usa è Taylor Swift), la giovane di cui è innamorato gli parla del suo desiderio più grande, e cioé vedere per la prima volta nella sua vita un albero vero, Ted evade dalla sua prigione e parte alla ricerca di Onceler, il vecchio che in gioventù per cupidigia ha abbattuto tutti gli alberi della valle facendo arrabbiare Lorax. E il piccolo e buffo guardiano della foresta, che è l'anima ironica e un po' rabbiosa della storia, vanta il contributo determinante di Danny De Vito, che grazie a un bel lavoro delle squadre di doppiaggio dei vari Paesi, riesce a dar voce al personaggio oltre che, in inglese e italiano, anche in tedesco, russo e spagnolo. Il tema ecologico, quasi scontato oggi, lo era molto meno 40 anni fa, quando Lorax fu scritto.

"A quei tempi c'é chi vide il libro come un attacco all'industria e ancora oggi in Usa c'é chi vorrebbe le coscienze addormentate" spiega Danny De Vito. Altra menzione speciale va a Marco Mengoni, che alla sua prima prova assoluta di doppiaggio, ha prestato la voce al cattivo di turno, l'avido Onceler. "Un cattivo - spiega Mengoni - che ha una bipolarità. Sotto sotto è un sensibile, è un buono insomma. Lui che distrugge tutto alla fine ha la chiave per risolvere il problema che ha creato". Insomma un film da scoprire, se non altro per ascoltare la beatlesiana Let it Be trasformata con slancio ambientalista in un Let it Grow.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA