Percorso:ANSA.it > Photostory Primopiano > News
Ancora sott'acqua il Queensland

Un ponte aereo di elicotteri civili e militari è stata l'ultima salvezza per oltre 1.000 persone intrappolate sui tetti delle case dall'inondazione che ha colpito vaste aree del nordest dell'Australia, sulla scia del ciclone Oswald.

La morte di un bambino di tre anni, a causa di un albero sradicato dal vento, ha portato a quattro il numero delle vittime, mentre la cittadina di Bundaberg (50 mila abitanti) dove il fiume Burnett è esondato, rimane in preda alla peggiore inondazione della sua storia. Il diluvio seguito al ciclone ha inondato anche parti del Nuovo Galles del sud, mentre la crisi in Queensland è ancora nel suo pieno.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA