Percorso:ANSA.it > Photostory Primopiano > News
FOTO: Lady Sarkozy 'mobilita' le donne chic

Riunioni tra amiche per fare campagna a favore del marito Nicolas Sarkozy, in vista delle presidenziali francesi del 22 aprile e del 6 maggio. E' l'idea di Carla Bruni Sarkozy, la Premiere dame di Francia, che lo scorso 2 aprile - secondo quanto si legge sul sito internet del quotidiano Le Monde - ha invitato un gruppetto di amiche in un grande appartamento signorile del XVI/o arrondissement di Parigi, uno dei quartieri più chic della capitale, di proprietà di una certa Anna. "Volevo farlo da tanto tempo, ma ho cominciato tardi a causa della mia bambina", si è giustificata Carla, rivolgendosi alle trenta invitate. Le amiche della Premiere dame, circa una trentina, sono state invitate via mail o Sms. La Bruni, scrive Le Monde, non ha scelto a caso: le partecipanti sono generalmente molto ricche, a volte provenienti dal mondo della moda, oppure sposate con uomini d'affari, dello showbusiness, o della tv. Alcune di esse dicono di essere andate alla riunione per trovare argomenti convincenti rispetto ai loro rispettivi entourage, spesso reticenti su Sarkozy. Mentre alcune sono rimaste deluse dal fatto che il presidente uscente non sia passato a fare un saluto, visto che all'inizio era prevista una sua apparizione. Per scusarsi prosegue Le Monde, Sarkozy ha telefonato durante la riunione, spiegando che era bloccato con i sindacati. E a placare le più deluse ci ha pensato la stessa Carla, promettendo un altro incontro, questa volta in presenza di Sarko. Un uomo che "dà tutto. E' appassionatissimo. Ha saputo gestire la crisi greca. Vuole salvare la Francia", ha spiegato la Premiere dame, secondo quanto riferito da una partecipante. L'ex modella italiana ha anche dovuto rispondere ad alcune domande su ecologia e ambiente. Carla ha infine promesso alle partecipanti una mail per spiegare meglio il programma elettorale di Sarkozy. Ma a una settimana da quell'incontro, dicono alcune delle partecipanti, sulla loro casella di posta elettronica non è ancora arrivato niente.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA