Percorso:ANSA.it > Photostory Primopiano > News
FOTO - Il rientro della salma a Roma

Il C130 che trasportava la salma del caporalmaggiore scelto Gaetano Tuccillo, ucciso sabato in un attentato in Afghanistan e' giunto all'aeroporto romano di Ciampino. Il feretro, avvolto nel Tricolore, e' stato fatto scendere da 6 commilitoni del militare ucciso, ed e' stato benedetto dall'Ordinario militare, arcivescovo Vincenzo Pelvi.

Il ministro la Russa ha reso omaggio alla bara che ha poi ricevuto gli onori militari. All'aeroporto erano presenti tutti i familiari di Tuccillo. E' un dolore composto quello della moglie olandese Evelyn, il padre Tommaso e la mamma Rosa Piccola, le sorelle Marianna e Giovanna, incinta al settimo mese, accompagnate rispettivamente dal fidanzato e dal marito, che hanno seguito il feretro fino al carro funebre.

Qui la moglie di Tuccillo si e' chinata ad accarezzare piu' volte il cappello d'ordinanza posto su un cuscino rosso e poi la bandiera tricolore che avvolgeva la bara. Dietro di lei anche tutti gli altri famigliari, che, assistiti e seguiti sempre da psicologi dell'Esercito, si sono avvicinati al carro funebre, sostando qualche minuto e toccando anch'essi il feretro.

Subito dopo il carro funebre ha lasciato l'aeroporto di Ciampino diretto all'Istituto di medicina legale di Roma dove verra' effettuata l'autopsia, poi sara' allestita la camera ardente all'ospedale militare del Celio.

I funerali di Stato si svolgeranno domani alle 11.30 nella basilica di Santa Maria degli Angeli. Poi nel pomeriggio a Nola, nella parrocchia di Maria Santissima del Rosario, la stessa dove Tuccillo si era sposato meno di un anno fa, si celebreranno i funerali in forma privata.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati