Percorso:ANSA.it > Photostory Primopiano > News
Medjugorje, da 30 anni un santuario tra fede e suggestione

Foto e Video di Giorgiana Cristalli

Un dialogo costante e ininterrotto che si instaura ogni mese. Messaggi che si rinnovano nelle apparizioni ai sei veggenti che dal 24 giugno 1981 sostengono di essere in contatto con la Madonna. Soprannaturale che si manifesta o suggestione? Come che sia, uno dei santuari piu' discussi ma anche piu'popolari al mondo, ha celebratoo trent'anni di apparizioni mariane,senza pero' dissipare le molte ombre che vi si sono addensate.

Il ''caso'' Medjugorje e' infatti tutto da sciogliere ,sospeso com'e' tra il fenomeno di devozione popolare inarrestabile, e il suo ''status'' per cosi' dire informale di santuario, dal momento che mai il Vaticano ha ufficialmente riconosciuto la veridicita' delle apparizioni di Medjugorje. In piu', luci e ombre si gettano sul santuario tra accuse di business, celebrita' che vi si recano in pellegrinaggio (tutti ricordano Paolo Brosio) e persino scandali come quello che qualche anno fa ha portato alla cacciata, con le accuse di stupro ed eresia, del francescano Tomislav Vlasic, ''padre spirituale''dei sei veggenti.

E' dal 1981, quando sei ragazzini di uno sperduto paesinodella Bosnia-Erzegovina raccontarono di apparizioni quotidiane della Madonna, che Medjugorje e' una vera e propria calamita per i fedeli. Oggi e' uno dei santuari mariani piu' gettonati al mondo, con file chilometriche di malati invocanti il miracolo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA