Percorso:ANSA.it > Photostory Primopiano > News
FOTO: La protesta di Barbie

Un nuovo allarme contro la deforestazione di Greenpeace. Questa volta l'associazione con il simbolo dell'arcobaleno se la prende con la bambola più famosa del mondo, Barbie, che, secondo le accuse, con 'il suo packaging distrugge la foresta pluviale indonesiana'.  Greenpeace - per spiegare la sua denuncia che dà il via a una campagna internazionale per chiedere alle grandi multinazionali dei giocattoli di non essere complici di crimini forestali - ha scelto un video virale dove Ken, lo storico compagno di Barbie, scopre 'l'identità nascosta della sua fidanzata'. Un dossier spiega che il 'packaging' con cui Barbie viene venduta è prodotto 'con legno proveniente dalla foresta pluviale indonesiana, un rifugio di specie minacciate e in via d'estinzione, come la tigre di Sumatra'.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati